Naufragio Bucks, fuori in 6 gare, Giannis: "Più forti la stagione prossima"
139555
post-template-default,single,single-post,postid-139555,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Naufragio Bucks, fuori in 6 gare, Giannis: “Saremo più forti la stagione prossima”

Naufragio Bucks, fuori in 6 gare, Giannis: “Saremo più forti la stagione prossima”

Si chiude così la corsa playoffs della squadra numero uno della lega, i Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo. Dopo aver vinto le prime due gare casalinghe della serie, vengono travolti dai Toronto Raptors, che li superano quattro volte di fila. Per ultima la gara 6 di questa notte, vinta per 94-100 dai canadesi sul parquet amico della Scotiabank Arena, valsa loro il 4-2 nella serie, la vittoria della Eastern Conference e l’accesso alle NBA Finals.

Dopo le buone prestazioni offerte in gara 1 e 2, Milwaukee saluta così la postseason 2019. Come in gara 5, anche stanotte aveva giocato un primo tempo ottimo, conducendo la partita fino all’inizio dell’ultimo quarto, quando si trovava sopra di 5 punti. I Raptors sono stati, però, in grado di rimontare e chiudere la partita, e in questo caso la serie, proprio come in gara 5.

Giannis e i Bucks escono così di scena, nonostante le tante cose positive fatte vedere, almeno fino alle prime uscite di queste Eastern Conference Finals. Il Greek Freak saluta la stagione con una notte non esaltante, per i suoi standard: 21 punti e 11 rimbalzi, con 7/18 al tiro e 5/10 ai liberi. Brook Lopez cerca di fare il massimo con 18 punti e 9 rimbalzi, ma non segna neanche un tiro da tre. Khris Middleton non brilla, con 14 punti e 5/13 dal campo. George Hill, che è stato uno dei fattori più positivi dei Bucks in questa postseason, gioca ben 32 minuti in uscita dalla panchina, ma questa volta si ferma a 10 punti e 3 assist.

“Grande stagione, torneremo più pronti”

Nessuno, nell’ambiente di Milwaukee, si aspettava di veder calato il sipario sulla stagione della squadra in questo modo. E probabilmente neanche così presto. In ogni caso, resta quanto di buono fatto da Coach Mike Budenholzer e dal front-office nella costruzione e nello sviluppo del roster. L’annata dei Bucks può essere fonte di tanti spunti positivi in vista dei prossimi anni. Sono d’accordo con questo punto di vista anche i membri della squadra.

Per Eric Bledsoe è stata “una stagione incredibile“, mentre George Hill concorda con lui e afferma che “noi a Milwaukee abbiamo messo le fondamenta in modo da avere dei punti focali, per diversi anni a venire“.

Giannis, come riportato da ESPN, ha commentato così i suoi Bucks:

“Eravamo sopra 2-0, non l’abbiamo chiusa. Dobbiamo migliorare sotto diversi punti di vista. Sicuramente abbiamo la possibilità e saremo più forti la stagione prossima”

Nel bel mezzo della conferenza poi, il greco, probabilmente alle prese con un boccone amaro da buttare giù, abbandona il tavolo, lasciando il compagno Khris Middleton sorpreso e da solo a rispondere ai giornalisti.

Coach Mike Budenholzer ha voluto, infine, ricordare ai suoi il fatto che il loro viaggio sia solo all’inizio:

“Innanzitutto, congratulazioni ai Toronto Raptors. E’ difficile descrivere a parole come ti senti dopo un finale di stagione così. Fa male, ma quello che i ragazzi hanno fatto in questi playoffs, la stagione regolare, sono cose speciali per noi. Questo è solo l’inizio del nostro viaggio, non potrei essere più orgoglioso.”

Lorenzo Brancati
lolbra99@gmail.com

Malato di sport a 360 gradi. Seguo e faccio finta di capire di diversi sport, dal basket al calcio, fino ai motori, passando per il football americano e il baseball. Mi piace leggere e provare a scrivere farneticazioni a riguardo. Aspettando Godot, mi diverto a giocare con le parole e la palla a spicchi.

No Comments

Post A Comment