fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Politico dell’Oklahoma “minaccia” i Thunder: “Se vi inginocchiate vi alziamo le tasse”

Politico dell’Oklahoma “minaccia” i Thunder: “Se vi inginocchiate vi alziamo le tasse”

di Michele Gibin

Il repubblicano Sean Roberts, membro della Oklahoma House of Representatives, minaccia persino ritorsioni sulle imposte dei giocatori degli Oklahoma City Thunder se questi sceglieranno di inginocchiarsi durante l’inno americano, seguendo l’esempio della stragrande maggioranza dei colleghi e delle squadre finora scese in campo a Orlando.

Roberts ha promesso (o minacciato) di mettere in discussione “i benefici cui i giocatori dispongono” in materia di tasse nello stato dell’Oklahoma, garantiti alle squadre sportive come i Thunder. “Se i giocatori e staff seguiranno il trend attuale della NBA e si inginocchieranno, allora forse è arrivato il momento di discutere di queste agevolazioni“.

Una promessa che difficilmente indurrà i Thunder a non inginocchiarsi durante l’inno americano. Chris Paul, star della squadra e presidente dell’Associazione Giocatori, è stato uno dei più attivi per assicurare nelle scorse settimane che a Orlando ai giocatori fosse concesso spazio e voce per prendere posizione sui temi sociali caldi in America: razzismo e violenze della polizia contro i cittadini USA neri disarmati, e la sensibilizzazione sull’importanza di andare a votare per elezioni locali, primarie e presidenziali.

Prosegue Sean Roberts: “Inginocchiandosi durante l’inno, i giocatori mostrano tutto il loro disprezzo verso la bandiera americana e per tutto quello che rappresenta. Atti anti patriottici come questi rendono chiaro che lo scopo della NBA è quello di supportare il movimento Black Lives Matter, che punta al depotenziamento dei fondi destinati alla polizia, ha idee marxiste e lo scopo di distruggere i nuclei famigliari“.

Jonathan Isaac degli Orlando Magic e Gregg Popovic e Becky Hammon dei San Antonio Spurs hanno scelto di non inginocchiarsi durante l’inno, alla prima partita della ripresa stagionale della NBA di venerdì.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi