fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsIndiana Pacers Pacers, Malcolm Brogdon è completamente guarito dal suo infortunio

Pacers, Malcolm Brogdon è completamente guarito dal suo infortunio

di Gabriele Melina

Lo scorso quattro marzo, Malcolm Brogdon, point-guard degli Indiana Pacers, infortunò la sua gamba sinistra nel tentativo di contestare il tiro dell’ala avversaria Khris Middleton. Il ventisettenne sentì inizialmente un dolore all’anca, ma ulteriori analisi rivelarono una lesione muscolare al retto femorale, nella zona del quadricipite.

Le speranze, per la franchigia con sede ad Indianapolis, di competere al massimo delle proprie forze nel corso dei playoffs, calarono notevolmente a seguito di tale intoppo. Per di più, i tempi di recupero del giocatore non erano ancora stati determinati in modo definitivo, come riportato dal capo allenatore della squadra Nate McMillan:”Il giocatore è ansioso di ritornare in campo, ma sarà costretto a rimanere ai box per un po’, è un infortunio che richiede tempo ai fini della guarigione“.

Ad oggi, ed a causa della rapida diffusione del Sars-CoV-2, la corsa al titolo è una delle maggiori incognite a cui la lega ed il suo comitato stanno cercando di far fronte. Il momento in cui tutto riprenderà, le modalità secondo le quali ciò avverrà, sono ancora del tutto sconosciute, nonostante qualche ipotesi sia stata avanzata durante le scorse settimane. Playoffs o no, Brogdon ha voluto comunicare ai suoi tifosi di essere completamente guarito, ad un mese di distanza dall’infortunio.

L’infortunio del prodotto di Virginia e la sospensione del campionato, avvennero all’incirca in concomitanza con il rientro sul parquet di Victor Oladipo. Dopo essere rimasto ben dodici mesi in stato di fermo a causa di una rottura del tendine nel ginocchio destro, il nativo del Maryland aveva appena iniziato a riprendere confidenza con il ritmo delle gare di livello NBA.

Se entrambe le guardie si dovessero trovare al massimo delle loro capacità una volta che la stagione riprenderà, allora potremmo aspettarci un primo turno di playoffs piuttosto interessante. In un’ipotetica situazione, gli Indiana Pacers, quinti ad est, sfiderebbero i Miami Heat, quarti nella stessa conference. Le due squadre si erano già scontrate due volte prima della chiusura, ed entrambi i match erano terminati con una vittoria per la squadra della Florida.

Inoltre, le scintille tra il cinque volte all-star Jimmy Butler e l’ala T.J. Warren accadute l’8 di gennaio alla Bankers Life Fieldhouse, avrebbero solo contribuito ad aggiungere quel pizzico di sfida ed intensità al duello tra le contendenti. Malcolm Brogdon stava conducendo una stagione da 16.3 punti, 4.7 rimbalzi, 7.1 assist ed un 43.9% generale dal campo, mentre i ragazzi di coach Erik Spoelstra stavano procedendo contro molte aspettative attraverso un record di 41 successi a fronte di 24 sconfitte.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi