Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMilwaukee Bucks Redick e Beverley, lite su Doc Rivers: “Ha la scusa pronta”, “Ti ha salvato la carriera”

Redick e Beverley, lite su Doc Rivers: “Ha la scusa pronta”, “Ti ha salvato la carriera”

di Michele Gibin
redick beverley

Pat Beverley ha sempre bisogno di un avversario, anche a distanza, e stavolta lo ha trovato in JJ Redick, veterano da 17 stagioni NBA e oggi podcaster e commentatore per ESPN.

Nella giornata di martedì su First Take, talk show mattutino di ESPN del cui cast Redick fa parte, l’ex Clippers e 76ers ha attaccato coach Doc Rivers, che lo ha allenato nella NBA ai tempi degli LA Clippers. JJ Redick ha criticato Rivers per la sua tendenza a campare scuse” per gli insuccessi delle sue squadre negli anni, e lo ha definito “sempre pronto a buttare giù qualcun altro dalla torre, lui non si prende mai le sue responsabilità“.

Il contesto delle critiche di Redick erano il record deludente dei Milwaukee Bucks (3-7) da quando Doc Rivers ha sostituito Adrian Griffin, esonerato dopo 43 partite, e le parole di Rivers che ha sottolineato quanto fosse complicato prendere in carico una squadra in corsa: “Non lo augurerei a nessuno” aveva detto.

Parole che hanno spinto Patrick Beverley, neo giocatore dei Bucks e pretoriano di Rivers dai tempi dei Clippers, a replicare. Su X Pat Bev ha scritto che “Doc Rivers in realtà ha salvato la tua carriera, ti ha messo titolare quando nessuno ti voleva. E hai aspettato di ritirarti e andare in TV per dire queste cose“. Tweet a cui Redick ha risposto: “Pat, amico mio, avevo ricevuto un’offerta di un quadriennale altrove per fare il titolare lo stesso. Al diavolo con ‘ha salvato la mia carriera’“.

A chiudere almeno lo scambio ci ha pensato sempre Pat Beverley: “Allora perché non l’hai accettata questa offerta? Di’ che il tuo ruolo in squadra andava bene, e di’ che era a LA“. Sempre Beverley tramite il suo podcast ha difeso Rivers e sottolineato quando per un allenatore sia difficile secondo lui subentrare in corsa.

Pat Bev si è anche spinto oltre e ha ricordato una serie di playoffs del 2015, quando gli LA Clippers allenati da Rivers e con Redick in campo sprecarono un vantaggio di 3-1 contro gli Houston Rockets e persero in 7 partite al secondo turno. Serie in cui, a dire di Beverley che era in campo con i Rockets, Rivers fu costretto a togliere JJ Redick dalla marcatura di James Harden. “(In quella serie, ndr) avrebbe dovuto partire titolare Jamal Crawford“.

Punto sul vivo, JJ Redick ha replicato ancora andando a spulciare i suoi numeri difensivi contro James Harden in quella serie: “Per fortuna le telecamere ci vedevano meglio di te, all’epoca. 289 possessi marcati, 21 su 56 dal campo per Harden, il 37.5% al tiro (42.5% di EFG), 0.94 punti per possesso in situazione di isolamento su 37 possessi. Chi è stato maltrattato, poi?“.

You may also like

Lascia un commento