fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsMilwaukee Bucks La NBA torna in campo? Parla il proprietario dei Milwaukee Bucks Marc Lasry

La NBA torna in campo? Parla il proprietario dei Milwaukee Bucks Marc Lasry

di Filippo Beltrami

La NBA sta cercando di tornare a giocare e di finire la stagione. Nelle ultime settimane, la fiducia per il ritorno è cresciuta sempre di più tra giocatori, dirigenti, commisioner e i proprietari, e per quanto riguarda questi ultimi, ha parlato il co-proprietario dei Milwaukee Bucks, Marc Lasry.

Penso che tra 6-8 settimane si possa tornare a giocare, se tutto va per il verso giusto“. Il miliardario, co-fondatore di Avenue Capital, pensa che le partite si possano giocare in due sedi, suggerendo Las Vegas e Orlando.Avremo (i proprietari delle franchigie, ndr) una conferenza con i governatori dei vari stati venerdì prossimo e sono sicuro che parleremo di questo argomento. Le squadre dell’ovest potrebbero giocare a Las Vegas e le squadre dell’est potrebbero giocare ad Orlando.”

Il 26 marzo scorso, vari report tra cui quelli di CNBC hanno rivelato che la NBA ha pensato di ospitare le gare a Las Vegas e di spostare l’inizio della stagione 2020\21 a dicembre.

Marc Lasry sulla stagione: “Sarà un successo, e vinceranno i Bucks”

Se la NBA decidesse di finire la stagione, Lasry è fiducioso che i suoi Bucks, la squadra con il miglior record della lega da 53 vittorie e 12 sconfitte, possano vincere il titolo. “Ci saranno probabilmente delle critiche sul fatto di un eventuale campione data la stagione abbreviata. Sarà differente. Sarà senza tifosi, ma sei lo stesso un campione NBA. Sei ancora il campione” Su un eventuale successo TV della stagione “Penso che gli ascolti andrebbero alle stelle. Tutti vorranno vederlo. Sarà diverso? Sì, ma sarà una bella sensazione lo stesso“.

Anche i giocatori NBA parlano della situazione

Anche la star degli Houston Rockets James Harden ha parlato riguardo il possibile ritorno in campo: “Ci sono state molte conversazioni a riguardo tra la lega e la NBPA. Tuttavia, ci sono così tante cose da capire ma, prima si riprende meglio è“.

Sull’argomento, si è soffermato anche il giocatore dei Los Angeles Lakers Jared Dudley: “Basandomi sulle mie conversazioni con i proprietari sul ritorno della NBA, posso dire che nonostante l’aria che si respira nell’ambiente, le squadre potranno lo stesso permettere ai giocatori di lasciare i posti in cui si gioca ma facendo comunque sempre dei test.”

View this post on Instagram

🦖🦌 26 Maggio 2019: i Raptors entrano nella storia battendo in gara 6 delle Finali di Conference i Milwaukee Bucks, in una partita molto tirata e conclusasi 100 a 94. I canadesi partono male, vanno sotto di 13 lunghezze nel primo quarto, ma nel corso del match recuperano lo svantaggio, grazie ad un'ottima prova corale (sopratutto a livello difensivo) e alla serata positiva delle sue stelle Kawhi Leonard: 27 punti e 17 rimbalzi Pascal Siakam: 18 punti e 4 rimbalzi Kyle Lowry: 17 punti e 8 assist Fred VanVleet: 14 punti Milwaukee, dal canto suo, già debilitata dalla ristrettezza delle rotazioni, viene costretta anche a percentuali realizzative disastrose (40% dal campo e 30% da 3 punti). Non basta la doppia doppia del dio greco Giannis Antetokounmpo (21 punti e 11 rimbalzi): mancano all'appello Middleton e Brook Lopez, fin lì decisivi (10/25 complessivo). Da quella vittoria, inizierà l'ultimo grande passo verso un trionfo che risuonerà per molti anni a venire come uno dei più belli e sentiti della storia NBA. ° ° ° ° #nbapassion #torontoraptors #thenorth #milwaukeebucks #kawhileonard #giannisantetokounmpo #nba

A post shared by NBA Passion (@nbapassion_com) on

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi