fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers Rivers: “Paul George salterà almeno le prime 10 partite”

Rivers: “Paul George salterà almeno le prime 10 partite”

di Giovanni Oriolo

L’allenamento di oggi porta buone e cattive notizie ai tifosi dei Los Angeles Clippers. La buona è che finalmente Kawhi Leonard è tornato ad allenarsi a pieno regime. L’ex Raptors, che nell’ultima partita contro i Nuggets ha giocato solo 11 minuti, probabilmente salterà la prossima amichevole contro il Melbourne United per evitare affaticamenti. Però tornerà in campo, con minuti consistenti già da quella successiva.

Coach Doc Rivers spera di potergli dare il prima possibile più minuti, in modo che possa aumentare l’alchimia e l’intesa con i nuovi compagni. La cattiva notizia è che la franchigia di Los Angeles dovrà fare a meno di Paul George anche per le prime 10 sfide di regular season.

Doc Rivers parla del rientro di George e paragona i Clippers ai Celtics del 2008

Il coach dei Clippers non pensa che il problema dell’ex Thunder e Pacers possa rallentare la crescita del suo team. Anzi paragona la sua attuale squadra ai Celtics del 2008. Anche quella era una squadra, infatti, fu costruita a free agency già avviata con Kevin Garnett che arrivò a Boston il 31 luglio e con il roster che si completò solo poco prima dell’inizio della stagione.

I miei Celtics furono costruiti verso la fine dell’estate, tra fine luglio e inizio agosto. Ma fino a pochi giorni prima della palla a due non sapevo nemmeno io quale fosse il nostro roster completo, fu una situazione incredibile. Però, quella squadra, non ha mai perso due partite di fila e ha chiuso la regular season con 62 vittorie. Ovviamente ciò non accade molto spesso, è stata una stagione straordinaria e unica. Ma se quella squadra ce l’ha fatta non vedo perché non possa farcela anche questa

I Clippers, a differenza di molte squadre che stanno già facendo giocare molto le loro stelle, preferiscono limitare minuti e sforzi dei loro giocatori chiave in questa pre-season. Leonard viene da una stagione lunga e dispendiosa, oltre a non aver ancora recuperato del tutto dal problema accusato nell’ultima stagione agli Spurs. Così lo staff tecnico dei Clippers ha preferito fargli seguire un programma di allenamento personalizzato prima di unirsi ai compagni, riducendo al massimo i minuti nelle partite di pre-season.

Per George la situazione è diversa. Paul si è operato alla spalla a inizio giugno e sta attraversando un periodo di riabilitazione, probabilmente più lungo e lento di quanto sarebbe stato se fossi a stagione in corso o ai playoffs. La squadra di coach Rivers, infatti, preferisce giocare le prime partita della stagione (più o meno i primi 10 match), senza l’ex Thunder, pur di non anticipare o forzare troppo il suo rientro:

Non c’è ancora una data precisa per il suo rientro. Penso che più o meno Paul salterà le prime 10 partite e ovviamente ciò renderà questi match più difficili del previsto

Moe Harkless giocherà in quintetto fino al rientro di George

Tra i giocatori presenti a roster che posso sostituire l’ex Thunder spicca il nome di un altro neo acquisto dei Clippers, Moe Harkless. Proprio ex Blazers sembra il più adatto a prenderne temporaneamente il posto. La quindicesima chiamata assoluta del draft del 2012 non vuole parlare di ciò, ma (in una recente intervista) ha elogiato la preparazione del team per la nuova stagione e per come ha affrontato il training camp.

Il training camp è stato intenso e produttivo come al solito. Tutti ci noi alleniamo dando sempre il massimo e stiamo cercando di arrivare pronti all’inizio della stagione regolare. Tutti affrontiamo allenamento del giorno con serietà e competitività

Harkless ha parlato anche di come è giocare e allenarsi con giocatori del calibro di Leonard e George, ringraziando il front office della franchigia Californiana per aver puntato su di lui.

Questi due ragazzi sono probabilmente le migliori ali, in entrambi i lati del campo, della nostra lega. Li ho osservati per tutta la mia carriera, giocando sempre contro. Ringrazio la dirigenza per avermi voluto qui, dandomi la possibilità di giocare con loro. Questa esperienza è molto emozionante per me. Spero di imparare molto da loro lavorando insieme giorno dopo giorno

 

Doc Rivers, come detto prima, sembra esser intenzionato a non schierare in campo Kawhi Leonard nella prossima sfida. Ai Los Angeles Cippers mancheranno, oltre al già citato George, anche Terrence Mann (il rookie ha un problema all’anca non tanto grave, ma che dovrebbe fargli saltare il match contro gli australiani) e Rodney McGruder. l’Ex Heat soffre ancora per una distorsione alla caviglia che lo terrà fuori almeno per gli ultimi due incontri di pre-season.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi