fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsHouston Rockets Rockets, Fertitta su Carmelo Anthony: “Può ancora dare il suo contributo”

Rockets, Fertitta su Carmelo Anthony: “Può ancora dare il suo contributo”

di Michele Gibin

Il proprietario degli Houston Rockets Tillman Fertitta si trova in tour promozionale per la pubblicazione del suo libro “Shut up and listen”, volume dedicato a come avere successo nel mondo degli affari, e durante un’intervista a Ian Begley di SNY.tv ritorna ai giorni in cui i suoi Rockets, nelle persone di Daryl Morey e Mike D’Antoni, decisero di sospendere dopo sole 10 partite l’esperimento Carmelo Anthony.

Fertitta dichiara di non aver mai avuto occasione di conoscere Anthony di persona, se non in modo fugace: “Ma so che Melo è un vero gentiluomo, e sapevo che si era messo a completa disposizione della squadra per ricoprire qualsiasi ruolo. La decisione del front office mi prese un poco alla sprovvista, soprattutto da tifoso dei Rockets. Non sono però entrato nel merito della decisione, ne mai avrei interferito con essa, anche se ritenevo che Anthony fosse uno dei migliori giocatori in circolazione“.

MeloDrama senza fine per Anthony

10 partite e 13.4 punti di media a gara in quasi 30 minuti d’impiego, questo il bottino di Carmelo Anthony in maglia Rockets prima dello stop, motivato all’epoca da Daryl Morey e Mike D’Antoni dalla necessità per la squadra di cambiare passo e passare oltre un esperimento che non aveva dato i frutti sperati, nonostante il grande impegno e la dedizione mostrati dal giocatore.

Credo che Anthony sia ancora in grado di dare il suo contributo” Prosegue Fertitta “Al 100% (…) il front office ha gestito la situazione nel modo che ha ritenuto più opportuno, ed io non ho mai avuto gli elementi per giudicare se tale modo fosse giusto o sbagliato“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi