fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Serata perfetta per i Raptors: consegna dell’anello e vittoria sui Pelicans

Serata perfetta per i Raptors: consegna dell’anello e vittoria sui Pelicans

di Francesco Catalano

Nella notte d’apertura della nuova stagione NBA, i campioni in carica dei Toronto Raptors vincono alla ScotiaBank Arena per 130 a 122 contro i New Orleans Pelicans. Una vittoria che mette subito buon umore e che allontana lo spettro di una stagione privi dell’ex leader Kawhi Leonard. Un risultato importante visto anche l’avversario: una squadra giovane, talentuosa, dinamica e competitiva che già ha fatto vedere ottime cose, anche se orfana di Zion Williamson.

Tuttavia, prima dell’inizio dell’incontro è avvenuta la consegna degli anelli NBA ai campioni. Quelli consegnati sono stati gli anelli più grandi di sempre. Sulla parte frontale sono riprodotti lo skyline di Toronto  e il profilo della ScotiaBank Arena; intorno ci sono 74 diamanti che rappresentano le vittorie dei Raptors durante la stagione regolare. Sopra all’arena ci sono 6 stelle in tondo, simbolo creato dal tifoso, rapper e “ambasciatore” dei Raptors Drake, per rappresentare il team. Circondano il castone, 16 rubini e i 16 numeri di maglia dei giocatori del roster. All’interno sono incise le serie dei playoffs e un rubino colora la foglia d’acero, simbolo del Canada. Ai lati ci sono, da una parte il simbolo della squadra con la scritta “World Champions 2019” (campioni del mondo 2019, ndr) e dall’altra c’è numero e nome del singolo giocatore. In totale ci sono più di 650 diamanti. Mica male.

E’ incredibile”. Ha detto Fred VanVleet riguardo l’anello. “Hanno fatto un grande lavoro. E’ il migliore che ho visto da quando li fanno. Devo pensare a come indossarlo”.

View this post on Instagram

#WeTheNorth

A post shared by Toronto Raptors (@raptors) on

I Raptors hanno la meglio dei Pelicans grazie a due ottimi Siakam e VanVleet

Dopo la stimolante cerimonia ha avuto luogo il match d’apertura contro i Pelicans. Partita difficile, dai numerosi cambiamenti di fronte, in cui entrambe le squadre hanno fatto vedere grandi cose. I Pelicans sono subito partiti forte, grazie alla propulsione e alla foga agonistica dei suoi giovani. Poi i campioni in carica hanno fatto valere la loro esperienza; non riuscendo però mai a scrollarsi di dosso i ragazzi di New Orleans. La partita, infatti, si è concluso solo all’overtime dove i senatori dei Raptors sono saliti in cattedra e hanno siglato un parziale di 8 a 0 chiudendo il match sul 130 a 122.

I migliori per i canadesi sono stati Pascal Siakam e Fred VanVleet. Il primo ha chiuso con 34 punti, 18 rimbalzi e 10 su 11 dai liberi. Il secondo con 34 punti, 7 assist e 5 su 7 da tre punti. Prova molto solida anche di Kyle Lowry coi suoi 22 punti. Per i Pelicans da segnalare la prestazione di Brandon Ingram con 22 punti.

Le prime impressioni in casa Raptors sono molto positive. E vedono un Pascal Siakam che sta ereditando lo scettro di leader e in generale una squadra molto matura. Lowry quest’anno avrà molti più possessi in mano e VanVleet sembra essersi assestato sui livelli degli ultimi playoffs. Se riuscirà a tenere alta l’asticella in quel modo sarà un’arma letale.

A fine partita Siakam ha parlato già da campione: “Sono capace di segnare in diversi modi. So che quello che ci si aspetta da me e continuerò a lavorare duro per essere certo di fare bene il mio lavoro e di aiutare la squadra”. Ovviamente coach Nick Nurse non può fare altro che coccolarsi il suo pupillo: “Ha fatto tanto. E’ stato grandioso”.

View this post on Instagram

Cold blooded bet

A post shared by Toronto Raptors (@raptors) on

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi