fbpx
Home Mondiali Basket 2019 La Serbia vince ancora 71 a 65: ma è un’altra Italia con Datome e Gallinari!

La Serbia vince ancora 71 a 65: ma è un’altra Italia con Datome e Gallinari!

di Francesco Catalano

Finisce 71 a 65 la seconda sfida amichevole tra Serbia e Italia. Ma è tutta un’altra partita rispetto a quella giocata in Grecia al Torneo dell’Acropoli terminata 96 a 64 in favore dei serbi. Sono finalmente tornati a giocare il capitano Gigi Datome e Danilo Gallinari, anche se la nazionale azzurra ha dovuto subire l’infortunio di Alessandro Gentile causa dorsalgia. Tuttavia, non sembra nulla di grave per il figlio d’arte.

Italia-Serbia: prima parte

Coach Meo Sacchetti così decide di schierare nel quintetto iniziale Hackett, Datome, Belinelli, Brooks e Biligha. L’Italia parte subito bene e disputa degli ottimi cinque minuti grazie ai punti di Datome e Hackett. Poi però viene fuori la squadra serba soprattutto sotto canestro, dove i rimbalzi non sono quasi mai azzurri.

Il primo quarto termine così 27 a 17. Alla ripresa i serbi provano ad allungare soprattutto con Guduric e Bogdanovic, ma l’Italia a fatica cerca di rimanere agganciata soprattutto grazie ai punti preziosi del solito Hackett. L’Italia prova a macinare gioco, soprattutto liberando al tiro Filloy e Brooks che spesso però sono imprecisi; d’altra parte bisogna anche fronteggiare Bogdan Bogdanovic che è un vero fiume in piena (impressionante la tripla da nove metri di distanza). Il secondo quarto termina così 47 a 34.

Seconda parte

Nel secondo tempo, Sacchetti s’affida alla presenza in campo del “Gallo” che insieme a dei buoni canestri di Filloy riesce a portare il punteggio sul 56 a 48 in favore dei serbi. Il salto di qualità avviene in particolar modo in difesa; infatti la squadra di Djordjevic colleziona un 3 su 11 dal campo. Tuttavia Guduric con una buona tripla riporta i suoi in doppia cifra a fine terzo quarto sul punteggio di 59 a 48.

Nel quarto periodo, però, dopo un parziale di -16, la squadra italiana si scuote e inanella una serie di canestri che la porta a sole due lunghezze dai serbi. Tutto ciò grazie ai punti pesanti di Gallinari e Belinelli che hanno messo in campo tutta la loro esperienza. Parziale sconvolgente di 14 a 0 per l’Italia che mette per un attimo anche la testa avanti col canestro di Abass. Nel finale di partita, la Serbia ritrova sé stessa e con i punti di Nikola Jokic (tripla da otto metri) sigla la vittoria finale: 71 a 65.

Valutazioni finali

Nonostante la sconfitta, il risultato finale fa sorridere la squadra di coach Sacchetti. Quel gap insormontabile che era emerso dall’amichevole disputata coi serbi in Grecia, sembra stato in parte colmato grazie ai rientri di Datome e Gallinari che ancora devono trovare il top della forma. Si sono visti grandi passi in avanti in fase difensiva e nella coesione tra i vari elementi del gruppo: la squadra giorno dopo giorno sta assumendo una propria identità. In questa ottica, gli altri appuntamenti facenti parte di questo torneo dell’AusTiger contro Francia e Nuova Zelanda non possono che fare cementare ancora di più la chimica del gruppo.

Contando che la Serbia è accredita come la favorita insieme al team USA per la vittoria finale, questa Italia, se ulteriormente rafforzata e rodata, potrebbe essere una delle sorprese del Mondiale.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi