Shaquille O'Neal: "Io oggi ad L.A? Proprio no, ma Jerry West un maestro"
144198
post-template-default,single,single-post,postid-144198,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Shaquille O’Neal: “Io oggi ad L.A? Assolutamente no, ma Jerry West è un maestro”

Shaquille O’Neal: “Io oggi ad L.A? Assolutamente no, ma Jerry West è un maestro”

Shaquille O’Neal è stato ospite, nella notte, del Jimmy Kimmel Live Show, dove, oltre a tagliare i capelli ai passanti di Los Angeles, ha risposto a diverse domande legate alla NBA. Ha ripercorso i suoi rapporti con Kobe Bryant e Charles Barkley e ha raccontato della recente operazione al cuore a cui il figlio maggiore si è sottoposto. Comunque, la parte più interessante della sua intervista è stata quella in cui ha discusso della rinnovata rivalità tra Clippers e Lakers.

Dopo aver ripercorso l’off-season turbolenta appena consumatasi, Kimmel ha voluto punzecchiare O’Neal con una domanda spinosa:

“A quale squadra di Los Angeles ti uniresti, da giocatore, ad oggi?”

Shaq, il cui passato ai Lakers è ampiamente noto a tutti, ha risposto in un modo probabilmente sorprendente:

“A nessuna delle due. Io vengo da un’era nella quale i giocatori volevano competere gli uni contro gli altri. Andrei in una squadra che ha bisogno di una superstar, e insegnerei come si batte una super squadra.”

Alla domanda riguardo la favorita tra le due, invece, il suo cuore gialloviola è uscito allo scoperto:

“Devo andare con i Lakers. L.A. è sempre stata una città eccitante, ma con la competitività del basket che si prospetta per la prossima stagione lo sarà ancora di più… Ma io sono per i Lakers, gialloviola fino alla fine.”

Quando gli è stato chiesto un parere riguardo l‘approdo di Kawhi Leonard ai Clippers, O’Neal non ha potuto non lodare l’uomo che aveva portato anche lui a Los Angeles, nel 1996:

“Kawhi ha scelto i Clippers perché Jerry West (Consulente per la franchigia, ndr) è un maestro. Lui sa leggere le persone, e probabilmente si è limitato ad avere una conversazione con lui e ad essere semplicemente sincero.”

Ora sarà interessante vedere, durante la prossima stagione, se a spuntarla sarà la squadra del cuore di Shaq, oppure quella plasmata con l’aiuto dell’uomo che O’Neal tiene in così alta considerazione. Senza dubbio, come affermato dal quattro volte campione NBA, la lotta per la supremazia cittadina sarà estremamente intrigante.

Lorenzo Brancati
lolbra99@gmail.com

Malato di sport a 360 gradi. Seguo e faccio finta di capire di diversi sport, dal basket al calcio, fino ai motori, passando per il football americano e il baseball. Mi piace leggere e provare a scrivere farneticazioni a riguardo. Aspettando Godot, mi diverto a giocare con le parole e la palla a spicchi.

No Comments

Post A Comment