fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News I Sixers annientano i Cavs e altra tripla per Simmons: “Ci prendo gusto”

I Sixers annientano i Cavs e altra tripla per Simmons: “Ci prendo gusto”

di Francesco Catalano

Nella notte, i Philadelphia 76ers annichiliscono i Cleveland Cavaliers con un netto 141 a 94 e lo fanno con una grande prestazione di Ben Simmons che condisce il tutto con la sua seconda tripla in NBA. Tra l’altro, non era mai successo che due squadre nella stessa notte vincessero due partite con un margine di 45 punti: anche i Dallas Mavericks infatti hanno fatto scempio dei New Orleans Pelicans.

In un incontro che non ha mai avuto una storia, è stato Simmons a prendersi sulle spalle la squadra e a condurla in una tranquilla vittoria. E’ lui a guidare i compagni nella notte in cui manca Joel Embiid. Per il Rookie of the Year del 2018 un career high da 34 punti, 7 assists e 2 stoppate. Ma soprattutto una tripla che ha fatto esplodere ancora una volta il Wells Fargo Center. La prima era arrivata in un altro match casalingo contro i New York Knicks; questa volta Simmons riceve palla all’angolo e, in scioltezza, non avendo nessun marcatore, tira senza pensarci troppo e la palla s’insacca alla perfezione nel canestro.

View this post on Instagram

it’s pretty. it’s so pretty.

A post shared by Philadelphia 76ers (@sixers) on

Sembra quasi che ci stia prendendo gusto. “Sto prendendo sempre più confidenza”. Così ha commentato la point guard australiana le sue sensazioni riguardo al tiro dall’arco. Una soluzione che piace tanto anche a coach Brett Brown che ha speso parole di elogio per il suo giocatore. Il coach inoltre avrà il piacere di allenarlo anche alle Olimpiadi 2020 in qualità di coach dell’Australia.

Questo è quello che voglio. Voglio un tiro da tre punti minimo a partita. Sono interessato nel tiro dalla distanza”. Simmons ora quindi dovrà alzare l’asticella e accontentare le nuove richieste di pubblico e allenatore. Tra l’altro, i Sixers hanno estremo bisogno di tiratori. Dopo l’addio in estate di JJ Redick, la squadra di Brett Brown si ritrova priva di tiratori puri ed infatti il tiro da tre punti è uno dei talloni d’Achille di questa squadra. Il modesto Furkan Korkmaz e i tentativi sparuti di Tobias Harris e Al Horford, sono troppo poco per una squadra che vuole ambire a qualcosa di importante. Per questo sembra che la franchigia della Pennsylvania si stia muovendo sul mercato e abbia messo nel mirino Jordan Clarkson dei Cleveland Cavaliers.

Domenica i Sixers difenderanno il loro fortino in cui hanno fatto 11 vittorie su 11 partite contro i Toronto Raptors. Partita ostica e piena di tranelli che dimostrerà se Philadelphia abbia fatto o meno un salto di qualità.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi