fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Spurs-Hornets, prima vittoria di Tim Duncan da allenatore: “Successo di squadra”

Spurs-Hornets, prima vittoria di Tim Duncan da allenatore: “Successo di squadra”

di Gabriele Melina

In quel che sembrava un classico martedì di stagione regolare, Tim Duncan, ex leggenda dei San Antonio Spurs e futuro Hall of Famer, è riuscito ad ottenere la sua prima vittoria da capo allenatore alla guida della franchigia texana.

In assenza di Gregg Popovich, rimasto lontano dal gruppo per motivi personali, DeMar DeRozan e compagni hanno dovuto fare affidamento sul lungo due volte MVP della stagione regolare, nella speranza che quest’ultimo li portasse al successo. La squadra cinque volte campione NBA ha concluso il match dalla parte dei vincitori, grazie ad una notevole rimonta messa in atto dal secondo tempo in poi.

Difatti, dopo essere caduti in svantaggio fino ad un massimo di 17 punti, gli Spurs sono riusciti a ridurre il divario tra le due contendenti arrivando addirittura in vantaggio, come siglava il 77-76 d’inizio quarto quarto.

Nel finale di partita la situazione è ritornata ad essere piuttosto instabile, grazie anche ad un appoggio della point guard degli Charlotte Hornets Terry Rozier. Il suo canestro ha riportato la squadra di casa in negativo di una sola lunghezza, con 42 secondi al termine dell’incontro.

Nell’azione successiva, DeMar DeRozan ha sbagliato un palleggio arresto e tiro dalla media distanza, concedendo agli Hornets di coach James Borrego la possibilità di vincere e di terminare la striscia precedente di sconfitte.

Il possesso decisivo lo ha gestito ancora una volta Rozier, che nella stagione 2019\20 sta producendo una media di 17.5 punti a serata, attraverso l’ennesima penetrazione a canestro. Questa volta però, l’ex Boston Celtics non è riuscito a trovare l’angolazione giusta per tentare il canestro della svolta, complice anche la buona difesa avversaria.

Il tutto è risultato in uno scarico poco preciso nelle mani di Cody Martin, ala in uscita da Nevada al primo anno nella lega. Il giocatore non è riuscito a controllare il pallone, facendolo cadere nelle mani dell’ala Spurs Trey Lyles, che con i suoi ragazzi ha potuto festeggiare sul 104-103 il ventiseiesimo successo stagionale.

Tim Duncan,  prima vittoria da allenatore: “Successo di squadra”

Tim Duncan ha speso tutti i suoi 19 anni nella lega alla corte dei San Antonio Spurs, ottenendo con la franchigia del Texas ben quindici convocazioni alla gara delle stelle, quindici inserimenti nel primo quintetto difensivo, e altri quindici nel primo quintetto All-NBA.

Il quarantatreenne, che da quest’anno ricopre il ruolo di vice allenatore in panchina, ha commentato così la sua prima vittoria da capo allenatore: “Se siamo riusciti ad ottenere la vittoria, non è solo per merito mio. Con l’aiuto di Becky Hammon e Will Hardy, che hanno contribuito a fare le giuste chiamate nel corso della gara, e con il contributo di Mitch Johnson, che si è occupato di preparare la partita dal punto di vista tattico, siamo riusciti ad ottenere un vero successo di squadra“.

Anche Borrego, dalla fazione opposta allenava i suoi Hornets, ha voluto esprimere le sue considerazioni sull’accaduto: “Sono abituato a vedere il numero ventuno lì in campo, a guidare il suo gruppo. Oggi invece indossava una giacca, seduto in panchina ad urlare ai ragazzi gli schemi da mettere in atto. Senza di lui, oggi non sarei qui come capo allenatore“.

Infine, due membri degli Spurs, Patty Mills e DeMar DeRozan, hanno condiviso le loro emozioni nel vedere Duncan allenare la squadra: “Quando parla Tim, tutti lo ascoltano. Il modo in cui si approccia alle cose, calmo e costruttivo, permette ai giocatori di capire cose fare e poi di raggiungere l’obiettivo”, ha riportato la point guard australiana, mentre l’ex Toronto Raptors ha aggiunto: “E’ stata una bella esperienza ascoltarlo mentre ero seduto in panchina, specialmente per me che ero abituato a conoscerlo come giocatore“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi