Tatum-Anthony Davis, i Celtics si sono riufiutati di inserirlo nella trade
141003
post-template-default,single,single-post,postid-141003,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Tatum-Anthony Davis, i Celtics si sono rifiutati di inserirlo nella trade

Tatum-Anthony Davis

Tatum-Anthony Davis, i Celtics si sono rifiutati di inserirlo nella trade

Tatum-Anthony Davis no secco dei Celtics ad aprire un discorso trade che coinvolgesse il prodotto di Duke, esploso al primo anno nella lega proprio a Boston.

I Celtics non avrebbero accettato di includere in nessuno dei pacchetti proposti per Anthony Davis Jayson Tatum, facendo pertanto inabissare ogni possibilità di trade con i New Orleans Pelicans. A riportare la notizia è Marc Stein del NY Times.

Tatum-Anthony Davis, no di Ainge

Una trattativa difficile già in partenza per Danny Ainge, la cui libertà di manovra è stata minata dai dubbi sulla permanenza a Boston di Kyrie Irving, e sulla sbandierata indisponibilità di Anthony Davis ad accettare a lungo termine la soluzione Celtics.

Due fattori che hanno fatto desistere i bianco-verdi dall’inserire Jayson Tatum in ogni proposta per Davis. Troppo grande il valore ed il potenziale del prodotto di Duke, scelto con la chiamata numero 3 al draft NBA 2017.

Senza il talento di Tatum, sarebbe stato difficile per i Celtics eguagliare il pacchetto proposto dai Los Angeles Lakers (Brandon Ingram, Lonzo Ball, Josh Hart e la prgiata quarta scelta assoluta 2019), nonostante l’abbondanza di asset (Jaylen Brown, Marcus Smart, Robert Williams e la futura prima scelta ereditata dai Memphis Grizzlies nella trade Jeff Green di qualche anno fa) a disposizione di Danny Ainge.

L’incertezza sul futuro di Kyrie Irving ha di fatto bloccato fino al 1 luglio 2019 il mercato dei Boston Celtics. L’ex star dei Cleveland Cavaliers viene pronosticato sempre più lontano da Boston e sensibile alle sirene della Grande Mela (New York Knicks o Brooklyn Nets). L’arrivo di Anthony Davis ai Los Angeles Lakers ha probabilmente raffreddato ogni ipotesi di “reunion” tra LeBron James e Kyrie Irving. Tatum-Anthony Davis poteva essere la base per uno scambio che avrebbe portato a Boston un talento pazzesco come il Monociglio, o anche voi avreste evitato la trade visto il contratto in scadenza di Anthony?

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment