Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics I Thunder battono anche i Celtics, Shai si prende la scena con 36 punti

I Thunder battono anche i Celtics, Shai si prende la scena con 36 punti

di Andrea Delcuratolo

Gli Oklahoma City Thunder battono i Boston Celtics per 123-127. I ragazzi di coach Mark Daigneault superano una grande prova di maturità anche grazie a Shai Gilgeous-Alexander che si prende la scena grazie ad una prova da 36 punti, 7 assist e 6 rimbalzi. Ai Celtics va comunque dato il merito di averci provato. Per lunghi tratti la sfida è stata molto equilibrata con le squadre che non hanno mai trovato la fuga. Eppure, nel momento decisivo, il quintetto di Oklahoma fa la differenza. 

Thunder, le parole dei protagonisti

La vittoria arriva dopo una partita giocata sul filo dell’equilibrio nel primo tempo. I Thunder erano per√≤ reduci da 8 vittorie nelle ultime 9 partite e il secondo posto nella Western Conference con il record di 23-9. Una motivazione che il quintetto titolare, il secondo pi√Ļ giovane di tutta la NBA ha mostrato largamente come spiegato da Chet Holmgren: “Questa striscia di vittorie indica che stiamo giocando davvero bene insieme e che diamo la priorit√† alla vittoria su qualsiasi altra cosa. Ma per quanto riguarda il lungo termine, non dimostra nulla. Sappiamo che la strada da percorrere √® ancora lunga. Siamo a 32 partite di campionato, quindi ne mancano ancora 50. Abbiamo molte lezioni da imparare, molte lezioni che abbiamo gi√† imparato e che dobbiamo tenere a mente”.

Chet Holmgren e Shai Gilgeous-Alexander sono i volti di una squadra che punta moltissimo anche sul talento Josh Giddey, Jalen Williams e Luguentz Dort. Ma le luci sono tutte puntate sul playmaker canadese, autore di un’altra prova straordinaria. Ha chiuso con 36 punti, sei rimbalzi, sette assist, i tiri liberi decisivi ed una grande difesa contro Derrick White e Jrue Holiday.

Shai ha fine partita ha detto: “Quando mi alleno, mi alleno come se il miglior difensore del mondo mi stesse marcando. In momenti come questi, sono nella mia zona di comfort. Penso che tutti noi dobbiamo proseguire in questo momento e credo che questo sia il motivo per cui siamo riusciti a migliorare. Restiamo nel momento, diamo tutto nella giornata, diamo il massimo per chiudere il programma che abbiamo davanti. Poi abbiamo tutti le giuste intenzioni e vogliamo vincere alla fine della giornata”.

Il limite √® il cielo per questi Thunder? Presto per dirlo. Coach Daigneault ha spiegato: “Penso che siano ambiziosi. Penso anche che tutti si impegnino a fondo per raggiungere il grande obiettivo”. Tutti sappiamo di che si parla.¬†

 

You may also like

Lascia un commento