fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Thunder: fallisce la Chesapeake Energy Corporation, dava il nome all’arena

Thunder: fallisce la Chesapeake Energy Corporation, dava il nome all’arena

di Michele Gibin

La Chesapeake Energy Corporation, azienda del settore energetico con sede nell’Oklahoma e sponsor dei Thunder, porta i libri in tribunale e dichiara bancarotta, la compagnia dava il nome all’arena in cui dal 2008 giocano gli Oklahoma City Thunder.

A causare la crisi il crollo del prezzo del petrolio e della domanda di forniture di gas, anche a causa della pandemia da coronavirus che da mesi ha investito il mondo, l’azienda attuerà un profondo piano di ristrutturazione.

Chesapeake è stata sponsor dei Thunder, e dal 2011 dell’arena, e l’accordo sarebbe durato fino al termine della stagione 2022\23.

Come riportato da Royce Young di ESPN, non è al momento possibile sapere cosa cambierà per l’arena dei Thunder, e se la nuova compagnia che nascerà dalla ristrutturazione aziendale rispetterà gli accordi vigenti. Le difficoltà finanziarie di Chesapeake duravano da anni, e la crisi scatenata dal coronavirus ha accelerato le cose.

In un comunicato, il CEO dell’azienda ha confermato i piani di ristrutturazione ed aumento di capitale, necessari a far fronte ad oltre 7 milioni di dollari di debiti accumulati.

Chesapeake è stata per anni azienda leader nell’industria estrattiva nel midwest degli Stati Uniti, ricco di petrolio e gas naturale. Il gruppo ebbe un ruolo di primo piano in qualità di sponsor e partner nel trasferimento dei Seattle SuperSonics a Oklahoma City nell’estate del 2008. Il fondatore dell’azienda Aubrey McLendon faceva all’epoca parte del gruppo di investimento creato da Clay Bennett, proprietario della squadra che attuò il piano di relocation della franchigia dopo il fallimento dei progetti di costruzione di una nuova arena per i Sonics, che sostituisse la datata Key Arena.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi