fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsAtlanta Hawks Trae Young, 42 punti su tutta Denver e vittoria, Malone: “E’ stato il suo show”

Trae Young, 42 punti su tutta Denver e vittoria, Malone: “E’ stato il suo show”

di Michele Gibin

Vittoria di prestigio degli Atlanta Hawks di Trae Young, contro i Denver Nuggets al Pepsi Center, notoriamente uno dei campi NBA più difficili.

Hawks-Nuggets termina 125-121 per Young e compagni, dopo un tempo supplementare. Per Trae Young una partita da 42 punti, con 8 su 13 al tiro da tre punti e 11 assist, e 15 punti nel solo quarto periodo, quando Atlanta recupera uno svantaggio di 15 punti e forza l’overtime.

Per i Nuggets di Nikola Jokic (20 punti, 6 rimbalzi e 7 assist) e Will Barton (21 punti con 9 rimbalzi e 4 assist) la partita di martedì notte è la seconda volta nelle ultime tre gare in cui gli uomini di coach Mike Malone dilapidano un vantaggio in doppia cifra nel quarto quarto. Contro i Minnesota Timberwolves, Jokic salvò la squadra al Target Center, ma contro gli Hawks dello scatenato Young non c’è stato verso.

Con l’assenza per squalifica di John Collins, è Jabari Parker a beneficiare degli assist di Young. L’ex Bulls e Bucks sta producendo la sua miglior stagione in carriera fin qui, viaggiando a 17.8 punti e 6 rimbalzi di media a partita in 27 minuti di gioco, con il 55% al tiro. Contro i Nuggets, Parker ha chiuso con 20 punti, 9 rimbalzi e 4 assist in 33 minuti.

Trae Young: “Ce l’avevo con un tifoso, inaccettabile quel che arriva dalle prime file”

Coach Malone ha definito in 28 minuti di gara “il Trae Young Show”. Nel quarto periodo, il prodotto di Oklahoma ha silenziato il pubblico del Pepsi Center con una serie di triple da distanza siderale, segnando canestro su canestro e sfidando la panchina avversaria: “Erano un po’ per tutti, un po’ per la panchina, un po’ per qualcuno sulle tribune. Non credo che verrò multato, a volte ciò che si sente arrivare dalle prime file è inaccettabile. Quello che posso fare in campo è segnare zittire, non posso parlare, non posso andare da questa o quella persona. Però posso giocare“.

Con la vittoria di Denver, gli Hawks sono ora a 4 vittorie e 6 sconfitte, in posizione per l’ottavo posto ad Est che varrebbe i playoffs. La squalifica di Collins pesa, e coach Pierce ha dovuto rinunciare nel terzo quarto al secondo anno Kevin Huerter, autore fin lì di un’ottima gara ed uscito dopo un colpo duro ricevuto da Jokic sul braccio destro: “E’ stata dura vederlo uscire, aveva iniziato benissimo“. Young ha preso in mano la sua squadra nel secondo tempo, segnando 27 dei suoi 42 punti finali.

Per Atlanta, buone prove del rookie DeAndre Hunter (12 punti e 6 rimbalzi in 40 minuti) e soprattutto di Alex Len, che chiude con 17 punti e 7 rimbalzi in 22 minuti d gioco.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi