fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsCleveland Cavaliers Tristan Thompson espulso nella notte: schiaffo sul sedere a Crowder

Tristan Thompson espulso nella notte: schiaffo sul sedere a Crowder

di Simone Massari

Il centro dei Cleveland Cavaliers Tristan Thompson è stato espulso nella notte per uno schiaffo sul sedere di Jae Crowder. Una decisione degli arbitri che fa già discutere gli addetti ai lavori, proprio per le modalità in cui è avvenuta.

Thompson è stato espulso alla fine del terzo quarto nella sconfitta 113-109 contro i Memphis Grizzlies al FedExForum. Il numero 13 dei Cavs ha schiaffeggiato il sedere del suo avversario durante i tiri liberi, gesto giudicato meritevole di tecnico dagli arbitri che hanno punito il centro facendolo accomodare negli spogliatoi. Il canadese aveva raccolto un fallo tecnico anche nel primo tempo.

Dopo la partita, Tristan Thompson ha fatto intendere di prendere in considerazione la possibilità di appellarsi all’Associazione Giocatori per il fallo tecnico.

E’ un mio ex compagno di squadra Jae Crowder. Abbiamo un vissuto. E’ solo un po’ di spirito di competitività. Hanno preso una strada sbagliata, senza considerare che siamo stati compagni di squadra per sei mesi. Domani chiamerò l’Associazione giocatori per fare appello

La partita tra Tristan Thompson e Jae Crowder è stata tesa fin dall’inizio. Il primo fallo tecnico rimediato da Tristan Thompson è arrivato nel primo tempo quando lui e il numero 99 di Memphis davano sfoggio a un po’ di trash-talkingL’ex giocatore dei Jazz ha chiosato così sugli avvenimenti in campo della notte: “Molto abbaiare. Nessun morso, ovviamente”.

Prima di essere espulso, Tristan Thompson aveva tre punti e otto rimbalzi a referto in 24 minuti di gioco.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi