Vince Carter non vuole fermarsi: pronto per la 22esima stagione NBA
137879
post-template-default,single,single-post,postid-137879,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Vince Carter non vuole fermarsi: pronto per la 22esima stagione NBA

gilbert arenas vince carter

Vince Carter non vuole fermarsi: pronto per la 22esima stagione NBA

Vince Carter non vuole fermarsi, almeno per la prossima stagione. Sarà per lui la 22esima stagione NBA all’età di 42 anni.

“Vinsanity” ha così parlato riguardo al suo futuro: “Tornerò“. Dopo aver firmato un contratto annuale con gli Atlanta Hawks nella stagione appena trascorsa, Carter non è ancora sicuro sul dove giocherà il prossimo anno. Anche se potrebbe rimanere ad Atlanta, la decisione avverrà durante la off-season.

Mi piacerebbe restare“, ha aggiunto, “Vedremo cosa accadrà”.

Vince aveva dichiarato a Marc J. Spears di The Undefeated nell’aprile del 2018 di essere sicuro al 90% di volersi ritirare dopo la stagione 2018-2019, ma durante una puntata di “Pardon The Interruption” su ESPN, lo scorso marzo, ha invece riferito di voler giocare un’altra stagione.

La carriera di Vince Carter

Dopo essere stato selezionato con la quinta scelta assoluta al draft del 1998 dai Golden State Warriors, il prodotto di North Carolina fu subito scambiato e trascorso i suoi primi 6 anni di una carriera da Hall of Fame ai Toronto Raptors. Nelle successive 4 stagioni giocò nei New Jersey Nets, per poi girovagare in tante squadre NBA nella seconda metà della sua carriera.

Nell’ultima off-season firmò un contratto con gli Atlanta Hawks. Il nativo di Daytona Beach ha viaggiato a 7.4 punti di media tirando con il 41.9% dal campo in 76 partite giocate e 17.5 minuti di impiego a partita. L’8 volte All-star ha raggiunto quest’anno il 23esimo posto nella classifica marcatori nella storia della NBA con 25.430 punti segnati.

Naturalmente, con la conferma della sua permanenza in NBA anche per il prossimo anno, tutti si chiedono se Carter tornerà a Toronto, dove tutto è iniziato. Lui stesso nel 2017, durante un’intervista a Ryan Wolstat per il Toronto Sun’s, disse: “Accadrà un giorno. Penso proprio che succederà“.

Indipendentemente dalla divisa che indosserà il prossimo anno, tutti gli amanti della pallacanestro potranno godersi per un altro anno un giocatore fantastico, che ha deliziato tutti con le sue schiacciate spettacolari.

Lorenzo Bucci
lorenzo.bucci00@gmail.com
No Comments

Post A Comment