fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Il piano Warriors per la prossima stagione. Kerr: “Ci stiamo focalizzando sul draft”

Il piano Warriors per la prossima stagione. Kerr: “Ci stiamo focalizzando sul draft”

di Francesco Catalano

Per le otto squadre che non parteciperanno alla ripresa della stagione nella bolla di Orlando, sarà una off-season atipica e lo ha ribadito con convinzione anche Steve Kerr, head coach dei Golden State Warriors.

Kerr, dopo 5 anni sulla panchina dei Dubs e 5 finali NBA consecutive con 3 titoli vinti, per il primo anno si trova fuori anche dai playoffs. E questo evento è capitato in prossimità della stagione più atipica di sempre per la NBA. Infatti la pandemia da coronavirus ha sfasato completamente tutti i calendari costringendo la lega a fermarsi per mesi dall’undici marzo.

La stagione attuale, come ormai tutti sanno, ripartirà il 30 luglio dal Disney World Resort di Orlando seguendo il maxi-piano stilato dalla lega per sistemare tutte le cose anche in vista dell’annata successiva.

Appunto, per le 8 franchigie che si è deciso di escludere dalla ripartenza perché troppo lontane dalla lotta playoffs, si prospetta una off-season più lunga del prevista. Precisamente di otto mesi. Cosa faranno quindi in questo lungo lasso di tempo le squadre escluse? Per quanto riguardo gli Warriors ha risposto Steve Kerr.

Ci stiamo focalizzando sul draft. Siamo ovviamente in contatto con tutti i nostri giocatori. Ora dopo mesi di incertezza sembra davvero che davanti a noi ci sia una off-season vera e propria. Ci sarà il draft in ottobre e la free agency subito dopo. C’è una tabella di marcia da seguire. Negli ultimi mesi abbiamo parlato molto riguardo appunto il draft e la free agency”.

Anche se le solite modalità per il draft sembrano compromesse vista ancora l’emergenza coronavirus. Gli incontri delle squadre con i singoli prospetti sono a forte rischio e le incognite sono ancora molte. Kerr ha detto di aver parlato a riguardo col GM della squadra Bob Myers.Eravamo al telefono poco fa. Non si sa ancora nulla; non c’è nessuna certezza. Perciò dobbiamo solo prepararci meglio che possiamo”.

Gli Warriors in questa off-season cercheranno di studiare il modo migliore per riformare una squadra che possa nuovamente correre per la vittoria finale. Ovviamente il team ruoterà ancora una volta attorno al nucleo formato dal trio Steph Curry-Klay Thompson-Draymond Green.

Oltre ad una scelta alta al Draft, i Dubs dovranno anche mettere a segno qualche colpo importante durante la free agency per migliorare l’ossatura della squadra. Myers ha già rivelato che una delle priorità delle società è quella di prendere una point guard che possa far rifiatare Steph Curry.

Per il Draft i Dubs andranno a caccia di un lungo che possa andare a riempire il vuoto che c’è ora sotto canestro. Anche se, porebbero anche virare su un centro con esperienza come Marc Gasol, che a fine stagione sarà free agent.

In ogni caso, questi saranno mesi decisivi per il front office della Baia per studiare un piano solido e vincente per quelli che saranno gli Warriors della prossima stagione. Il tutto con un occhio nuovamente puntato verso il Larry O’Brien Trophy.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi