Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Zion Williamson: “Ultimo anno una battaglia, ma io voglio restare qui a New Orleans”

Zion Williamson: “Ultimo anno una battaglia, ma io voglio restare qui a New Orleans”

di Michele Gibin
Zion Williamson

Dopo l’anticipazione di David Griffin, che ha definito “scontato” il rinnovo al massimo salariale per Zion Williamson nonostante i dubbi sulla sua tenuta fisica a lungo termine, al prodotto di Duke non è restato altro che fare la propria parte, ovvero dichiarare pubblicamente amore – se non eterno anch’esso a lungo termine – ai New Orleans Pelicans.

Non ci sono segreti, io voglio restare qui. E ho sempre dimostrato che io faccio ciò che dico“, così Williamson che era presente a New Orleans per l’inaugurazione della Dryades YMCA. Zion ha definito l’annata appena passata “una battaglia tra riabilitazione e serenità mentale. Ma ora sono pronto a riprendere il lavoro“.

Lavoro che per Zion Williamson significa poter riprendere finalmente ad allenarsi senza restrizioni e senza più dover fare riabilitazione al piede destro, infortunato ormai un anno fa. Sul tavolo per l’ex Duke ci sono 5 anni e fino a 186 milioni di dollari di contratto, che i Pelicans intendono accordargli con la tutela, per ora solo ipotizzata, di alcune clausole legate a numero di partite e minuti giocati in modo non dissimile da quanto nel 2017 i Philadelphia 76ers fecero con “il loro Williamson” di allora, ovvero Joel Embiid.

Che cosa ho seguito di più in questi playoffs? I miei Pelicans al primo turno, avevo bisogno solo di quello per capire quanto non veda l’ora di tornare in campo. E’ stato fantastico vedere tutti quei giovani come Alvarado, Herb Jones, Trey Murphy, Hayes sbocciare nei giocatori che hanno il potenziale di diventare. Se poi a loro aggiungi Brandon Ingram e CJ McCollum…“.

You may also like

Lascia un commento