Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors Warriors, il rinnovo di Myers in bilico: è la fine della dinastia?

Warriors, il rinnovo di Myers in bilico: è la fine della dinastia?

di Alessio Marostica
bob myers nba countdown

I risultati raggiunti e i titoli vinti in questi anni dalla dinastia dei Golden State Warriors sono merito anche dell’ottimo lavoro svolto da Bob Myers. Il suo arrivo nella Baia, prima come assistente e poi come GM, ha trasformato radicalmente la franchigia portandola dalle continue sconfitte ai vari anelli. Il contratto di Myers è in scadenza il prossimo 30 giugno e, come riportato da Shams Charania e Anthony Slater per The Athletic, in rinnovo non è scontato.

Warriors, Kerr sul rinnovo di Myers: “È priorità numero uno” 

Il dialogo tra Myers e la dirigenza è fermo e, secondo quanto riportato dai giornalisti, le parti non hanno mai intavolato una trattativa. Questa immobilità e questo silenzio rendono sempre più probabile la separazione che potrebbe avvenire già nelle prossime settimane.

Per Myers le opportunità non mancano e il suo futuro potrebbe essere addirittura lontano dal basket. Sulla sua scrivania, infatti, sempre secondo questi rumors, ci sarebbero delle offerte provenienti da fondi privati e per ricoprire ruoli all’interno di altre leghe sportive. Inoltre, nell’ultimo periodo il suo podcast “Lead by Example” ha riscosso molto successo e potrebbe provare una nuova sfida all’interno dei media.

Negli anni trascorsi con i Golden State Warriors ha preso delle decisioni cruciali e dalla sua scelta finale passerà anche il prossimo futuro della franchigia. Klay Thompson (scelto nel 2011) sarà eleggibile per il rinnovo in estate, Draymond Green (scelto nel 2012) ha una player option da 27.6 milioni di dollari e Steve Kerr (preso nel 2014) ha solamente un altro anno di contratto. Come dichiarato dall’allenatore, la scelta di Myers influenzerà molte altre decisioni: “La mia situazione contrattuale non è, né dovrebbe essere, in cima alla lista. In questo momento la situazione contrattuale di Bob è la numero uno perché influenza molte delle decisioni che devono essere prese dai giocatori, contratti, draft e free agency”.

Il mancato rinnovo di Bob Myers potrebbe essere il primo passo verso lo smantellamento della dinastia degli Warriors. Una squadra che, da quando ne è diventato GM, ha vinto quattro campionati NBA e sei titoli della Western Conference.

You may also like

Lascia un commento