Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers: partenza probabile per Nick Young. Piazzarlo non sarà facile

La vicenda delle confessioni scomode filmate da D’Angelo Russell e finite nella larga rete del web l’ha visto, in un certo senso, come vittima di un presunto codice d’onore infranto. E vittima, nello specifico sacrificale, dovrebbe esserlo anche in estate: Nick Young infatti finirà quasi sicuramente nella lista dei partenti di casa Los Angeles Lakers.

Nick Young.

Nick Young.

A rivelarlo è stato Mike Bresnahan del ‘Los Angeles Times’, che ha spiegato come il front office cercherà in tutti modi di cedere lo swingman, considerato non più utile alla causa. Eh sì, perchè i Lakers in estate dovranno dare la svolta alla ricostruzione di un roster che non può non usufruire del talento di Russell, protagonista di rumors di mercato balzati agli onori della cronaca dopo lo scandalo. Tra i due, ormai in rotta, lecito che Mitch Kupchak preferisca lasciar andare il classe 1985 piuttosto che il rookie (aspramente criticato dall’opinione pubblica). Tuttavia, Young è stato proposto come merce di scambio già in passato. Ma senza successo.

Non sarà facile piazzare il giocatore, per due semplici fattori. Il primo, quello relativo ad un rendimento quantomai in declino: 7.3 punti, 1.8 rimbalzi e 0.6 assist di media a partita non rappresentano certamente un biglietto di vista appetibile per eventuali pretendenti. Per non parlare di alcuni suoi atteggiamenti al di sopra le righe e poco professionali che hanno fatto storcere in naso a coach Byron Scott (e non solo). Il secondo fattore ha invece natura economica. Il contratto di Swaggy P è un biennale da poco più di 11 milioni di dollari comprendente una player option per la stagione 2017/2018: date le sue prestazioni, ci sarà qualcuno che vorrà accollarsi il suo stipendio? I Lakers, per forza di cose, dovranno trovarlo.

You may also like

Lascia un commento