Home NBA, National Basketball AssociationAll Stars Game NBA All-Star Game, Adam Silver: “Parlerò con gli arbitri prima della partita”

NBA All-Star Game, Adam Silver: “Parlerò con gli arbitri prima della partita”

di Carmen Apadula

Il 28 gennaio, durante il match tra i Los Angeles Lakers e i Boston Celtics, LeBron James ha subito un fallo negli ultimi secondi della partita. 

Come ben sappiamo, il fallo non è stato fischiato, e i Celtics hanno vinto la partita ai tempi supplementari. 

Il sindacato degli arbitri NBA, il giorno dopo, ha pubblicato delle scuse pubbliche tramite Twitter, per essersi fatto sfuggire il fallo. 

Ma ciò non è bastato a placare le critiche, che hanno riguardato soprattutto la mancanza di possibilità che gli arbitri avevano a disposizione per correggere l’errore. 

Così, il commissioner Adam Silver ha dichiarato che la lega dovrà esaminare la questione. 

“So che molte persone erano arrabbiate per la mancata possibilità di un replay” sostiene. “Ma vorrei ricordarvi che, in questa lega, non si può contestare una non-call. E capirete anche che, da questo, scaturiscono anche altri problemi. Non è sicuramente facile, ma cercheremo di esaminare la questione. A me non dispiace il metodo che utilizziamo adesso, ma voglio anche che le cose vengano fatte per bene“.

Ovviamente, dopo il putiferio scoppiato a causa del fischio mancato a sfavore di LeBron, Silver ci ha tenuto a precisare che gli ufficiali di gara sono ritenuti assolutamente responsabili, e che verranno disciplinati per evitare di commettere di nuovo tali errori anche in futuro. 

“Non rendiamo mai pubblici i metodi di educazione per gli ufficiali di gara. Non è appropriato” dichiara il commissioner a Sage Steele di ESPN, in un’intervista per SportsCenter. “Ma assegniamo gli arbitri alle varie partite in base all’accuratezza dei loro fischi. E’ ovvio che ci sia un sistema di supervisione per gli arbitri, ma questi problemi ci sono sempre stati”. 

You may also like

Lascia un commento