fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Brad Stevens parla del mercato Celtics

Brad Stevens, head coach dei Boston Celtics, ha parlato della sua squadra poco prima dell’inizio della Summer League.

Sono stanco” – dichiara Stevens sorridendo – “Nelle ultime settimane ho avuto moltissimo da fare. Soprattutto incontri con diversi giocatori come Kevin Durant e Al Horford. Ho poi passato un del tempo con la mia famiglia a Phoenix e ora sono qui a Las Vegas a vedere un po’ di pallacanestro“.

Prima della partita tra Boston e Phoenix (persa per 87-74), Stevens ha parlato anche dell’impegnata offseason dei Celtics. In particolare dell’importante aggiunta di Horford e di tutto ciò che ne consegue. Le opzioni per liberare spazio salariale erano diverse, la dirigenza ha deciso però di rescindere il contratto di Jared Sullinger. L’ala grande è ora unrestricted free agent. Se lo volesse potrebbe firmare un nuovo contratto di circa $12.7 milioni di dollari, ma la cosa è alquanto improbabile. Quasi certamente andrà alla ricerca di un team che gli garantisca un contratto di 4-5 anni.

Jared si è sempre dimostrato un ottimo giocatore” – ha dichiarato Brad Stevens – “E sono sicuro che non deluderà le aspettative, ovunque egli andrà. Ovviamente firmare Al ci ha obbligato a prendere decisioni difficili. Ma va bene così, andremo avanti così come Sullinger riuscirà ad andare avanti senza problemi“.

A rimbalzo un po’ ci mancherà ma Horford è un’importantissima aggiunta. Ovviamente anche perché è un quattro volte All-Star, ma non solo. La sua presenza in spogliatoio sarà fondamentale, potremmo finalmente aver trovato il leader che forse ci mancava, siamo molto contenti per questo“.

Il giovanissimo head coach ha poi parlato dello stile di gioco che adotteranno a Boston la prossima stagione. Ha spiegato come il roster sia stato creato per dare continuità e intensità difensiva per tutti e 48 i minuti di gioco. Horford e Amir Johnson posso marcare senza problemi tutti i lunghi avversari, sia centri che ali grandi. Offensivamente il gioco sarà molto più veloce e con più tiri.

“Sono molto soddisfatto per come la dirigenza si sta muovendo, la preparazione per la prossima stagione è ottima. Per quanto riguarda prossimi obbiettivi di mercato non ne so molto, mi mettono in mezzo quando l’affare ha già qualcosa di concreto, se si tratta solo di ipotesi io c’entro poco. Ma posso dirvi per certo che ci sarà ancora qualche movimento, magari piccolo, ma qualche rifinitura manca ancora“.

I Boston Celtics di Brad Stevens sono una delle squadra più promettenti e più apprezzate degli ultimi anni. La prossima stagione potrebbe rivelarsi quella chiave, avendo magari come obbiettivo una finale di Conference, non certo infattibile ad Est.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi