Lakers, l'entourage di LeBron James "preoccupato" per la free agency
139366
post-template-default,single,single-post,postid-139366,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Lakers, l’entourage di LeBron James “preoccupato” per la free agency ed il clima interno

Superstars NBA-lebron james-lakers-foto

Lakers, l’entourage di LeBron James “preoccupato” per la free agency ed il clima interno

L’entourage di LeBron James guarderebbe “con preoccupazione” all’attuale stato di tensione all’interno del front office dei Los Angeles Lakers, a pochi giorni ormai dall’inizio di una free agency cruciale per il futuro e la rilevanza della squadra giallo-viola.

Come riportato da Sam Amick di The Athletic, LeBron James non vorrebbe trovarsi in una situazione in cui la poca chiarezza su catena di comando ed unità di intenti ai piani alti della franchigia possano scoraggiare i grandi free agent dal preferire i Lakers, rispetto alle altre squadre che a partire dal prossimo 1 luglio cercheranno di rafforzarsi.

Stato di “marasma” apparentemente aumentato dalle recentissime dichiarazioni di Magic Johnson, dimessosi dalla carica di President of Basketball Operations lo scorso 9 aprile, che ospite del talk show di ESPN “Firts Take” ha accusato il general manager dei Los Angeles Lakers Rob Pelinka di averlo messo in cattiva luce, e di avere condotto un’operazione atta a – di fatto – defenestrare l’ex fuoriclasse giallo-viola.

Pelinka ha bollato come “false” e frutto di malinterpretazioni le accuse di Johnson, dicendosi dispiaciuto e pronto a chiarire. Magic Johnson ha poi descritto l’ambiente lavorativo in cui il suo front office si è trovato ad operare, tra le supposte ingerenze dei membri della famiglia Buss (Jim e Jesse, fratelli della proprietaria Jeanie), di manager di area business (Tim Harper), ed influenti “vecchie glorie” (Kurt Rambis e la moglie Linda) sulle decisioni strategiche della squadra, di responsabilità principale di Johnson.

I Los Angeles Lakers hanno nel frattempo provveduto ad affidare la guida tecnica della squadra a coach Frank Vogel, allenatore stimato per i suoi trascorsi agli Indiana Pacers. Ad affiancare Vogel ci sarà, tra gli altri, l’ex star NBA ed ex allenatore di Brooklyn Nets e Milwaukee Bucks Jason Kidd.

Michele Gibin
pt.fadeaway@gmail.com

Contributor per NBAPassion.com

No Comments

Post A Comment