Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Quale sarà il futuro dell’NBA? Silver guarda all’intelligenza artificiale

Quale sarà il futuro dell’NBA? Silver guarda all’intelligenza artificiale

di Andrea Delcuratolo

Quale sarà il futuro dell‘NBA? Domanda che attanaglia il commissioner NBA Adam Silver che durante il Tech Summit ha parlato dell’idea che potrebbe rispondere alla sua domanda. L’idea è quella di usare l’intelligenza artificiale per migliorare l’esperienza degli spettatori che vedranno le partite sull’app NBA. Silver non ha sviluppato l’idea da solo, anzi. Si è fatto aiutare da Victor Wembanyama, ala dei San Antonio Spurs.

L’idea di Adam Silver sul futuro dell’NBA

Che contributo può dare il francese degli Spurs in questo progetto? Partiamo dal principio. Silver ha presentato una situazione in cui ha parlato con un assistente digitale sviluppato dall’NBA, in grado di personalizzare la visione delle partite in diretta sull’app NBA.

A un certo punto, Silver ha chiesto allo strumento di prendere una partita di basket in diretta e di ricreare l’azione “come se fosse un film di Spider-Man“. Il risultato ha ricreato rapidamente un’azione, trasformando i giocatori in personaggi dei cartoni animati e aggiungendo musica drammatica ed effetti digitali più familiari ai fan dei fumetti che agli appassionati di sport. Un po’ come potremmo fare amatorialmente usando altre intelligenze artificiali. 

Cosa centra Wembanyama? La demo ha visto partecipare anche il francese. La stessa, includeva anche modi per i fan di visualizzare e acquistare le scarpe da basket che un certo giocatore indossa in tempo reale o identificare le partite più equilibrate che si stanno svolgendo in un determinato momento.

Che le intelligenze artificiali stiano facendo enormi passi avanti è cosa risaputa. La nuova frontiera è quella dei video algoritmici. OpenAI, una delle più grandi aziende del settore,  ha fatto un’anteprima di un nuovo modello di testo-video, Sora, all’inizio di questa settimana. Il rischio però è quello di creare di eventi falsi, aggirando i diritti di immagine degli atleti. Allo stesso tempo, ci sono moltissime opportunità che l’NBA può cogliere. 

You may also like

Lascia un commento