fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics J.R. Smith contro Marcus Smart: “Non è venuto qui per giocare a basket”

J.R. Smith contro Marcus Smart: “Non è venuto qui per giocare a basket”

di Gabriele Arico

La stagione NBA è alle porte, e adesso mancano soltanto pochissimi giorni per vedere in azione i vari James, Curry e Harden. In questi giorni si stanno disputando le ultime partite della pre-season, e l’altro ieri notte si è disputata Cleveland Cavaliers-Boston Celtics. La partita, dominata dall’ex team di LeBron James, ha visto un particolare episodio accaduto nel corso del primo quarto. Sul punteggio di 18-10 per i Cavs, è scoppiata una rissa tra J.R. Smith e Aron Baynes. Poi è intervenuto Marcus Smart che, da dietro, ha colpito il n°5 di Cleveland. I 2 sono stati prontamente separati, seppur con qualche difficoltà. Però anche nel dopo-partita si è continuato a parlare di questo episodio.

Le parole di J.R. Smith

Ecco le parole della guardia dei Cavaliers, riportate da Chris Forsberg di NBC Sports Boston:

Uno che vuole essere così duro in queste situazioni non fa altro che condurre la lega agli insuccessi. Sembrava proprio che lui non fosse venuto qui per giocare a basket. Anzi, ne sono proprio sicuro. Se sei frustrato, la soluzione non è prendertela e sfogarti con qualcun altro. Comunque sia, sicuramente non starò qui per combattere contro Smart e di conseguenza perdere soldi. Non perderei i miei soldi neanche per i miei tatuaggi, figuriamoci se dovessi perderli per lui. 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi