Home NBA, National Basketball AssociationMercato NBA, ultime notizie su scambi e trattative Trade Lillard, la NBA avvisa l’agente: “Niente liste di squadre”

Trade Lillard, la NBA avvisa l’agente: “Niente liste di squadre”

di Mattia Picchialepri
damian lillard

Durante la off-season NBA 2023, il nome più gettonato è quello di Damian Lillard, che il primo di luglio ha richiesto la trade ai Portland Trail Blazers. Ora, però, dopo le richieste del giocatore di voler finire solo ai Miami Heat, la NBA ha deciso di avvisare le altre squadre della lega su questa situazione.

Commenti pubblici sanzionati: le parole dell’agente di Damian Lillard

Tra gli ultimi romantici della NBA, ci sono pochissimi giocatori che hanno deciso di sposare la causa di una sola squadra. Dopo la trade di Bradley Beal, Damian Lillard era uno dei pochi rimasti ad essere rimasto fedele alla squadra che lo aveva scelto. La dirigenza dei Portland Trail Blazers, però, non è riuscita a costruire attorno a Dame una squadra da titolo, portando il giocatore a scegliere di cambiare aria. Le ultime richieste, però, hanno fatto scalpore nella lega, dato che Lillard vuole soltanto i Miami Heat, per andare alla ricerca dell’anello.

L’agente del giocatore, Aaron Goodwin, in passato ha informato le altre squadre che Damian Lillard “non sarebbe stato felice” se fosse andato in una squadra diversa dagli Heat. La NBA, su questa falsa riga, ha inviato un promemoria alle squadre, come riportato da Adrian Wojnarowski, dicendo che “un giocatore che non presterà pienamente i servizi richiesti dal suo contratto riceverà una multa”. L’agente di Lillard, Goodwin, ha affermato che “non ha indicato a nessuna squadra che Damian non vorrà giocare per loro”.

Oltre a questo, la NBA ha informato la National Basketball Players Association che qualsiasi altro commento come quello fatto dall’agente di Lillard verrà sanzionato. Ora si attendono novità, per una trade che si prospetta una delle più importanti degli ultimi anni in NBA. “Penso che quello che ho imparato più di ogni altra cosa è che la pazienza è fondamentale – ha detto Joe Cronin, direttore generale dei Portland Trail BlazersNon saltare alle cose solo per risolvere apparentemente un problema. Penso che i team che sono finiti nelle situazioni più positive post-scambio siano stati quelli che sono stati davvero diligenti nel prendersi il loro tempo e non sono stati impulsivi”. Portland, dunque, non ha intenzione di svendere Lillard, cercando di non compromettersi il futuro.

You may also like

Lascia un commento