Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers NBA, Lakers: al suo ritorno, Westbrook partirà dalla panchina

NBA, Lakers: al suo ritorno, Westbrook partirà dalla panchina

di Carmen Apadula
lakers trade

“Penso che condannare Russell Westbrook alla panchina sia praticamente inevitabile, a meno che non cambino le sue prestazioni e quelle della squadra”.

Questa la premonizione di Adrian Wojnarowski (ESPN), mercoledì a Get Up.

Non a caso, a quanto pare, Austin Reaves potrebbe ricevere un ruolo da titolare nella formazione dei Los Angeles Lakers anche nella partita di venerdì contro i Minnesota Timberwolves. E Russell Westbrook, dunque, dritto in panchina.

Anche secondo quanto riportato da Shams Charania di The Athletic, sarà Reaves a prendere il posto di Westbrook, che mercoledì non ha giocato a causa di un problema al bicipite femorale, subito nella partita del 14 ottobre contro i Sacramento Kings, in cui è partito dalla panchina per la prima volta dalla sua stagione da rookie. E, se Reaves risponde bene, potrebbe anche trattarsi di una mossa permanente.

“Si tratta di una mossa che i Lakers potrebbero continuare a fare a seconda dell’andamento della partita di stasera, e a seconda di come si sentono in merito alla rotazione” precisa Charania.

L’idea che Westbrook possa partire dalla panchina non è nuova per i Lakers.

Nell’ultima partita di preseason dei Lakers, il numero 0 gialloviola ha subito questo infortunio al tendine del ginocchio, e ha sostenuto che la causa fosse il non essere partito titolare.

“Ho fatto la stessa cosa per 14 anni di fila. Onestamente, non sapevo nemmeno cosa fare nel prepartita. Stavo cercando di capire come rilassarmi. È un qualcosa a cui non ero abituato” dichiara.

Westbrook, in questa stagione, è stato titolare per le prime tre partite dei Lakers, tutte finite con una sconfitta, e continua a non riuscire a trovare ritmo con LeBron James ed Anthony Davis sul parquet. 

In quelle prime partite, Westbrook è stato davvero pessimo, viaggiando con una media di 10.3 punti, 6.7 rimbalzi e 4.3 assist a partita, mentre ha tirato con uno spaventoso 28.9% (di cui un 8.3% da tre punti). 

Ciò è solo una conferma dei problemi che lo hanno afflitto nel 2021-22, quando ha lottato per adattarsi ad un nuovo ruolo in una nuova squadra, dove non sarebbe stato dominante come lo era durante il suo periodo migliore. In più, i suoi problemi al tiro non sono adatti ad accompagnare il gioco di uno come LeBron, visto lo spazio che il Re crea con tutta l’attenzione difensiva che attira.

Lo scorso anno, i Lakers non hanno raggiunto neanche i play-in, e quest’anno potrebbero andare incontro ad un destino simile se non cambierà nulla dopo un record iniziale pari a 0 vittorie e 3 sconfitte.

Forse lo spostamento di Westbrook in panchina, dove può essere più aggressivo nel creare punti e nella gestione della palla da seconda unità, potrebbe cambiare le cose. O forse si verificherà uno scambio a breve termine.

Per il momento, Reaves partirà da titolare con una media di 4.7 punti, 1.3 rimbalzi e 1.3 assist in 19 minuti a partita per questo inizio di stagione.

I Lakers sono stati superati di 7.9 punti ogni 100 possessi con Westbrook in campo e, nonostante siano andati in difficoltà anche con Westbrook fuori dal campo, bisogna tenere conto del fatto che la maggior parte dei suoi minuti sono arrivati con i titolari, quando i Lakers dovrebbero in teoria essere al loro meglio.

La decisione di tenere Westbrook, piuttosto che cedere le prime scelte gialloviola del 2027 e del 2029 tramite uno scambio, sembra un errore sismico. Westbrook non si adatta minimamente a questo roster, e i veterani capaci (che possono essere coinvolti in una trade) potrebbero trasformare questa stagione da un disastro imminente ad un qualcosa di salvabile.

Il pessimo gioco di Westbrook non fa altro che aumentare il prezzo dell’ingaggio.

You may also like

Lascia un commento