Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsDenver Nuggets NBA: follia Nikola Jokic, espulso per un fallo di reazione contro Markieff Morris

NBA: follia Nikola Jokic, espulso per un fallo di reazione contro Markieff Morris

di Michele Gibin
Nikola Jokic Morris

Nikola Jokic dei Denver Nuggets è stato espulso per un violento fallo di reazione ai danni di Markieff Morris dei Miami Heat, nei minuti finali della larga vittoria casalinga per 113-96 dei Nuggets.

Con ancora 2:39 da giocare e il punteggio in sicurezza sul 111-94 per Denver, Morris ferma Jokic a metà campo con il solito fallo tattico per fermare il contropiede o la transizione in attacco, colpendo il serbo con una leggera spallata sul petto. Un gesto che fa andare su tutte le furie Jokic, che da dietro insegue Morris e lo colpisce a sua volta con una spallata piuttosto violenta, e pericolosa.

Jokic viene bloccato dai compagni di squadra e espulso dagli arbitri. L’eccesiva violenza del fallo di reazione dell’MVP in carica potrebbe costargli una sospensione di almeno una partita, difficile che la NBA possa decidere altrimenti viste le immagini.

La condanna per il gesto di Jokic è stata unanime nel post partita. Erik Spoelstra, allenatore di Miami, ha parlato di “giocata sporca e pericolosa. Morris ha commesso un semplice fallo per fermare la transizione a metà campo, forse andando con la spalla ci ha messo un poco di più ma nulla di grave. Quello che ha fatto poi Jokic non ha alcuna giustificazione“. Spoelstra ha poi riferito che Markieff Morris non ha riportato infortuni seri dopo il colpo ricevuto alle spalle.

Se Morris lo avesse visto arrivare, sarebbe potuta andare anche peggio per tutti, Jokic lo ha colpito alle spalle in un modo davvero pericoloso“.

Non è la prima volta che Nikola Jokic cede alle proprie emozioni con un fallo duro. In gara 4 dei playoffs 2021 contro i Phoenix Suns, in semifinale di conference e con i suoi Nuggets sotto per 3-0, Jokic era stato espulso per un brutto fallo su Cameron Payne.

Dopo la partita a mente fredda, Jokic si è scusato per il gesto e la reazione: “Una cosa stupida da fare, mi dispiace moltissimo. Non avrei dovuto reagire in quel modo, l’ho fatto per proteggermi dopo il fallo (di Morris, ndr) che penso sia stato abbastanza scorretto (…) ho visto le immagini, ho visto la sua testa andare all’indietro… non ci sono parole, è stato un brutto episodio e mi dispiace“.

Nikola Jokic aveva dominato la partita fino a quel momento, con una tripla doppia da 25 punti, 15 rimbalzi e 10 assist in 33 minuti, per i Nuggets una bella vittoria contro una delle squadre più in forma della NBA e nonostante l’assenza di Michael Porter Jr. Per Will Barton 25 punti con 7 su 9 al tiro da tre, per Miami si salva il solo Jimmy Butler, con 31 punti, e che nel finale dopo il fattaccio tra Jokic e Morris riceve anche un fallo tecnico per aver tentato di avvicinarsi alla panchina dei Nuggets.

You may also like

Lascia un commento