Warriors-Lakers: successo per i Gialloviola | Nba Passion
143877
post-template-default,single,single-post,postid-143877,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Warriors-Lakers: successo per i Gialloviola

Jordan Caroline, Golden State Warriors vs Los Angeles Lakers

Warriors-Lakers: successo per i Gialloviola

Warriors-Lakers: dopo il poker di sconfitte rimediato con Bulls, Clippers, Warriors e Knicks, i Los Angeles Lakers affrontano – dopo averli incontrati anche a Sacramento – per la terza volta in dieci giorni i Golden State Warriors nel Consolation Game della MGM Resorts NBA Summer League 2019. Torneo già povero di interesse per i fan lacustri – mai schierato l’unica scelta gialloviola Talen Horton Tucker – negli ultimi giorni le luci dei riflettori sono puntate su Los Angeles ed alle dichiarazioni dei neo Lakers.

Golden State concede un turno di riposo ai rookie ed ai secondo anno, decisivi nella gara precedente. I lacustri confermano in quintetto – oltre al two-way player Norvell Jr. – David Wear, che affronta da titolare il gemello Travis, di lunga militanza con i South Bay Lakers.

Warriors-Lakers: bella rimonta dei gialloviola

I Lakers partono bene (8-2) grazie all’inspirato Codi Miller-McIntyre ma è un fuoco di paglia. Entrambe le squadre tirano male ed eseguono peggio. Nel finale Golden State allunga e chiude in vantaggio con la tripla di Kevin McClain, 19-24. La seconda frazione dei ragazzi di coach Miles Simon è disastrosa: gli Warriors spezzano la gara con un parziale di 28-4 grazie alla produzione di McClain – che segna un altra tripla allo scadere – e Julian Washburn ed all’attività sotto le plance di Ebuka Izundu, 33-57 all’intervallo. La gara che sembrava praticamente finita lentamente si riapre: dalla panca Jeffrey Carroll e Jaron Johnson… https://twitter.com/Lakers/status/1149799166303862785 …ravvivano l’attacco lacustre e complici le terze linee dei GSW riducono a sole cinque lunghezze il deficit all’ultimo mini-break, 64-69. I Lakers trovano persino il vantaggio nei primi minuti dell’ultima frazione, grazie alle triple di Jordan Caroline e Dakota Mathias, gli Warriors rispondono mantenendo la gara in equilibrio, 81 pari a 2:28 dalla fine. Caroline e Mathias segnano ancora, risponde l’ex Travis Wear che però fallisce il game-winner allo scadere. 88-87 il finale.

Warriors-Lakers: Caroline e McClain i top scorer

Fondamentali per il rientro lacustre e la vittoria le prestazioni dalla panca di Caroline (20 con 7/8 dal campo e 3/4 dall’arco), Johnson (19+4, 6/10) e Mathias (10).

Jaron Johnson, Golden State Warriors vs Los Angeles Lakers

Jaron Johnson, Golden State Warriors vs Los Angeles Lakers (Ryan Young, Lakers.com)

Si spegne dopo il buon avvio CM-M (6+4+5). Devontae Cacok (6+8+2) è meno incisivo rispetto alle gare precedenti. Male al tiro Zach Norvell Jr. (8 con 2/11) e D. Wear (1/8). Per gli Warriors in doppia cifra McClain (24, 9/16), Izundu (14+11), Wear (16+7) e Washburn (12). Box Score su NBA.com

I Lakers salutano il Nevada

Con un roster nettamente inferiore alle edizioni precedenti – terminate con due finali ed un successo – i Los Angeles Lakers terminano il torneo con una sola vittoria. Quantomeno sono stati messi in vetrina alcuni elementi meno utilizzati nelle gare precedenti. L’auspicio è che i migliori a roster possano trovare un contratto da two-way player o in G League.

Giovanni Rossi
girosoft@gmail.com

NBA & Lakers on the couch, Minors & Post on the court,1987, Showtime!

No Comments

Post A Comment