fbpx
Home NBANBA News Adam Silver prosegue nel progetto di riforma della regular season NBA

Adam Silver prosegue nel progetto di riforma della regular season NBA

di Michele Gibin

Prosegue, almeno nelle intenzioni del Commissioner Adam Silver, il progetto di riforma della regular season NBA.

L’obiettivo di Silver è quello di trovare elementi in grado di spezzare la monotonia della lunga stagione regolare da 82 partite, prendendo a modello altre grandi leghe e realtà sportive mondiali, come il calcio.

L’idea di introdurre dei tornei infra-stagionali è sempre stata nella mente del grande capo NBA, un metodo per innalzare il livello di competitività durante la stagione, e per catturare l’attenzione di un bacino sempre più ampio di tifosi in tutto il mondo.

Sono sempre attento a guardare ad altre realtàCosì Adam Silver a Marc Stein del NY TimesC’è molto da imparare e da osservare: un esempio è il calcio europeo“. La NBA avrebbe allo studio soluzioni che riguardino un torneo di metà stagione, così come ancora non meglio precisati “play-in”, dei tornei di qualificazione per gli ultimi posti disponibili per la canonica post-season.

Riforme che non andrebbero a modificare il numero di 82 partite, totem intoccabile e blindato da un ricchissimo contratto televisivo per i prossimi anni: “Si tratta di pensare a come rendere (la regular season, ndr) ancora più godibile ed eccitante, soprattutto in un’epoca in cui i tifosi vogliono interagire e votare ogni giorno con e sul prodotto loro offerto“.

E’ una mentalità riformatrice quella che Silver ha imposto al suo mandato, confermato durante l’estate 2018 per altri 5 anni: “La NBA si avvicina al suo 75esimo anniversario, una ricorrenza che – ad esempio – potrebbe vedere dei cambiamenti ‘una tantum’, appositamente creati per l’occasione (…) la lega sportiva più seguita al mondo, la Premier League inglese, ha solo 27 anni di vita, l’idea che la NBA non possa cambiare, modificare la propria struttura dopo tanti anni non ha alcun senso, per me“.

Un cambiamento è inevitabile” Chiosa Adam Silver.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi