La NBA sottopone Alex Caruso al test anti-doping: ma c'è un errore!
146758
post-template-default,single,single-post,postid-146758,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

La NBA sottopone Alex Caruso al test anti-doping: ma c’è un errore!

Alex Caruso, Los Angeles Lakers vs Utah Jazz at Vivint Smart Home Arena

La NBA sottopone Alex Caruso al test anti-doping: ma c’è un errore!

Alex Caruso, point guard dei Los Angeles Lakers, si è trovato al centro di un simpatico evento. Nei giorni scorsi circolavano nei social le immagini del giocatore gialloviola in palestra con un fisico scolpito.

Nella scorsa stagione abbiamo avuto modo di vedere i miglioramenti di Caruso sul piano del gioco, tante che la dirigenza losangelina ha deciso di riconfermarlo nel roster. Tuttavia, il prodotto di Texas A&M non ha mai brillato per la caratura del suo fisico e non è stato mai acclamato da chi di competenza come uno dei sex symbol della lega.

Lo svolgimento della simpatica vicenda di Alex Caruso

L’alopecico Caruso è stato preso di mira più volte dai social proprio per giochi scherzosi; l’ultimo appunto è avvenuto qualche giorno fa, quando impazzavano in rete le immagini di Caruso in versione “Incredibile Hulk”. Foto che potrebbero aver attirato l’attenzione della NBA stessa che forse si è insospettita vedendo un cambiamento così repentino del fisico del giocatore. Infatti poco dopo ha deciso di sottoporlo ad un test anti-doping non previsto per verificare che fosse tutto nella norma.

Ebbene i risultati finali sono stati sconvolgenti per non dire esilaranti: le foto incriminate avevano subito un pesante ritocco da parte di Photoshop. Il giocatore dei Lakers è rimasto tale e quale alla passata stagione, quel fisico è frutto esclusivamente delle fantasie di qualche simpatico tifoso (e forse anche dello stesso Caruso?). Caruso ha ovviamente passato il test anti-doping a cui la Lega gli ha chiesto di sottoporsi. Inoltre, ha preso tutta la faccenda con estrema leggerezza, postando una storia Instagram in cui sorride e si diverte per i due eventi che lo hanno coinvolto. Perciò, mistero risolto.

Caruso, nella prossima stagione, potrebbe avere una posizione decisiva nelle rotazioni della squadra losangelina. Point guard e guardia titolari dovrebbero essere LeBron James e Danny Green, il giocatore si giocherebbe il posto nelle seconde linee col veterano Rajon Rondo e Quinn Cook, proveniente dai Golden State Warriors. Per lui potrebbe essere un’altra stagione di miglioramenti e notevoli passi in avanti nel suo stile di gioco.

Francesco Catalano
fr.cata7@gmail.com
2 Comments
  • ALE
    Posted at 15:19h, 06 Settembre Rispondi

    GOAT

    • Michele Gibin
      Posted at 17:09h, 06 Settembre Rispondi

      Senza dubbio 🙂

Post A Comment