fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsChicago Bulls Espulsione per Andre Drummond contro i Bulls, Pistons a picco

Espulsione per Andre Drummond contro i Bulls, Pistons a picco

di Michele Gibin

Gesto di nervosismo che costa l’espulsione per Andre Drummond nel terzo quarto della partita, poi persa, contro i Chicago Bulls alla Little Caesars Arena di Detroit, il lungo dei Pistons viene cacciato dopo aver tirato il pallone sulla testa del rookie dei Bulls Daniel Gafford.

Ad inizio terzo periodo e con i Pistons sotto per 62-51 e di nuovo in difficoltà, Gafford prende posizione a centro area e segna due punti contro Drummond, rivolgendogli anche qualche “parolina”. Drummond non gradisce e lancia il pallone sulla nuca di Gafford, con gli arbitri che non possono non assestare un fallo tecnico al giocatore.

Arbitri che, dopo aver consultato l’instant replay, decidono da regolamento per l’espulsione dell’All-Star dei Pistons, e per un fallo tecnico per il giocatore dei Bulls. La partita prosegue con i Bulls che si impongono per 108-99, gestendo il vantaggio accumulato in un primo quarto da 35-20 e spezzando una striscia negativa di ben 6 partite.

Per Chicago, 24 punti con 6 assist per Zach LaVine, e 15 punti dalla panchina per l’ex Knicks Luke Kornet. I Pistons, senza Blake Griffin, Luke Kennard e Reggie Jackson, tentano di rimanere a galla con Derrick Rose (20 punti con 7 assist contro i suoi Chicago Bulls) e Christian Wood.

Le grandi difficoltà e gli infortuni dei Pistons hanno rilanciato le voci di mercato su Andre Drummond, che in estate potrà uscire dal suo contratto e diventare free agent, ma che sarebbe già oggi sul taccuino di parecchie squadre interessate ad un rinforzo immediato sotto canestro. Con lo stop di Blake Griffin, fuori presumibilmente per l’intera stagione dopo l’operazione al ginocchio sinistro, e con quello che perdura ormai da ottobre di Reggie Jackson (altro free agent in estate), i Pistons potrebbero accettare di cedere ora la loro star per evitare di perderla per nulla a luglio 2020.

Con l’inevitabile processo di rifondazione che un addio di Drummond innescherebbe, anche i veterani Derrick Rose, Markieff Morris e Tony Snell potrebbero ritrovarsi sul mercato già a febbraio.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi