Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsChicago Bulls “Bag It, Michael!”, la copertina di Sports Illustrated che fece infuriare Jordan

“Bag It, Michael!”, la copertina di Sports Illustrated che fece infuriare Jordan

di Federico Ferri
bag it michael

Bag It, Michael!“, così recitava la cover di un articolo di Sports Illustrated pubblicato il 14 marzo 1994 che fece infuriare Jordan.

L’autore di quell’articolo, Steve Wulf, ci andò giù pesante definendo Michael Jordan come fonte di imbarazzo, e arrivando addirittura ad esortarlo a lasciare il baseball. In un’intervista rilasciata a NBC Sports, il giornalista ha ammesso di non essersi risparmiato nel criticare l’ex (ai tempi) giocatore dei Chicago Bulls: “E’ vero, ci sono andato giù pesante nell’articolo, ma non sono stato io a scrivere le frasi che sono andate nella copertina di Sports Illustrated“. Infatti Wulf non fu l’autore di quel “Bag It, Michael!” e del sottotitolo “Jordan and the White Sox are embarassing baseball”. “Nella mia storia scrissi che riconoscevo l’impegno che ci stava mettendo Michael, e il fatto che stava inseguendo il proprio sogno era una cosa molto bella. Ma allo stesso tempo non vedevo nessun talento in lui. E’ questo ciò che ho scritto“, ha spiegato Wulf.

Credo che Michael sia stato insultato giustamente. Il suo compito non era quello di mettere in imbarazzo il baseball ma quello di inseguire un sogno che noi tutti pensavamo fosse delirante. Però non avremmo dovuto andarci così pesante con lui“. Queste sono le parole del cronista americano durante il podcast “ESPN Daily” di Mina Kimes, giornalista di ESPN.

Negli anni successivi alla pubblicazione, Wulf aveva deciso di scusarsi, dato che dopo l’uscita di quell’articolo di 26 anni fa, Michael Jordan decise di non rilasciare mai più un intervista a Sports Illustrated. Il giornalista ha però raccontato un retroscena interessante, sempre a NBC Sports. Infatti Wulf decise di seguire da vicino le vicende di Michael sul campo da gioco, andando a vederlo a Birmingham nel 1994. Wulf racconta di come rimase davvero impressionato dai miglioramenti di Jordan: “Rimasi sbalordito da quanto fosse migliorato. Era diventato un legittimo giocatore di baseball. Era davvero intenzionato a migliorarsi e lavorò molto duramente“. Purtroppo Sports Illustrated non fu interessata a questa storia e quindi un articolo su questo fatto non venne mai pubblicato.

You may also like

Lascia un commento