fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Ben Simmons: “Mi sento meglio ora che ad inizio stagione”

Ben Simmons: “Mi sento meglio ora che ad inizio stagione”

di Filippo Beltrami

Il mal di schiena patito prima del lockdown aveva portato un po’ di incertezza sul fatto se Ben Simmons avesse potuto fare i playoffs qualora la stagione si fosse conclusa in modo regolare.

Il due volte All-Star ha dovuto guardare i suoi compagni dalla panchina durante le ultime partite giocate prima dello stop. Ora è in salute, fiducioso e pronto per il ritorno.

Mi sento meglio di come stavo a inizio stagione. Ho lavorato fin da quando ho avuto l’infortunio. Lavorato fino ad ora per essere preparato per qualsiasi cosa succeda e dovunque dobbiamo andare. Sto alla grande e ho recuperato per tutto questo tempo, quindi mi sento pronto e molto sicuro“. Simmons, che è primo nella lega nella voce palle rubate, ha saltato 8 partita di fila e la sua schiena ha continuato ad essere oggetto di trattamenti medici, anche dopo che la stagione si era fermata.

L’infortunio alla schiena di Ben Simmons

Il prodotto di LSU ha detto cge sarebbe stato difficile per lui partecipare ai playoffs ad aprile (ed oltre)

Però, l’estensione della pausa data dal coronavirus ha permesso a lui e al suo compagno di squadra Joel Embiid, di avere più tempo per recuperare e tornare in gruppo in vista del ritorno sul parquet il 30 luglio. L’ultima partita di Simmons è stata quella del 22 febbraio a Milwaukee, quando cadde così male, da rimanere sdraiato di schiena e vomitare dal dolore. Ora è pronto ad aiutare i Sixers alla conquista del titolo che in Pennsylvania manca dal 1983. “Sarò pronto per andare. Sto bene e ho messo su molta massa muscolare. Sono pronto e ho voglia di giocare.

La stagione di Simmons ai 76ers

Simmons sta viaggiando a 16.7 punti , 7.8 rimbalzi e 8.2 assist di media a partita, in 52 partite giocate. I Sixers hanno cominciato la stagione con l’obiettivo di portare a Philadelphia il Larry O’Brien Trophy. Attualmente ricoprono una deludente sesta posizione nella Eastern Conference e il posto da capo allenatore di Brett Brown è stato uno degli argomenti di cui si è parlato di più a Philadelphia.

Il contratto di Brown scadrebbe nella stagione 2021\22, però, potrebbe avere un po’ più tempo per mettere a posto il roster grazie alla pausa. I 76ers hanno un roster spezzettato a causa degli infortuni e un record in trasferta da sole 10 vittorie e con 24 sconfitte che non fa pensare bene in vista di Orlando.

Abbiamo battuto le migliori squadre della lega,” ha detto Simmons. “Siamo una giovane e in salute squadra ora. Stiamo guardando a questa opportunità e andremo fino in fondo. Mi fido della NBA e di quei veterani come LeBron, CP3, che sono pronti per andare là. Questo è il nostro lavoro. Non ho nessun problema con le persone che decidono di non giocare. Ognuno ha un proprio pensiero differente da quello di qualcun’altro. Sento come se fosse una mia responsabilità, andare là e cercare di rappresentare Philadelphia nel miglior modo possibile. Penso che sia il modo migliore per farlo“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi