fbpx
Home NBANBA News Blazers ok con gli Warriors, Green: “L’assenza di Anthony è stata ridicola”

Blazers ok con gli Warriors, Green: “L’assenza di Anthony è stata ridicola”

di Lorenzo Brancati

Negli ultimi mesi non erano stati affatto pochi i giocatori a schierarsi a favore di Carmelo Anthony, prima che firmasse con i Portland Trail Blazers, e ora anche Draymond Green si è aggiunto alla lunga lista. Come riportato da NBC Sports, ha affermato:

E’ ridicolo che persone che hanno dato poco a questo sport decidano per quelli che gli hanno dato così tanto. Credo che ci sia una mancanza di rispetto assoluta in questa lega per un Hall of Famer di primissima fascia come Melo. Anche se qualcuno ritenesse che non sappia più giocare, e sappiamo tutti non è così, ma anche se lo si ritenesse resta un Hall of Famer. Se vuole giocare deve avere sempre la possibilità di farlo.

Parole decise da parte del numero 23 dei Golden State Warriors, che nella notte sono stati ospitati, e sconfitti, proprio da Anthony e compagni. La gara si è conclusa sul 112-122 ed è stata l’ennesima sconfitta incassata dai vice-campioni in carica, ormai sempre più nei bassifondi della classifica.

Per i Blazers, invece, si tratta della terza vittoria nelle ultime quattro partite giocate. Le avversarie di questa serie di gare non sono state certo irresistibili, ma i risultati ottenuti stanno dando sicuramente fiducia alla squadra. E hanno fatto bene alla classifica. Portland si trova ora infatti a solo 0.5 partite di distanza dall’ottavo posto della Western Conference, occupato dai Sacramento Kings.

Nella notte, da registrare, i 31 punti di Damian Lillard, i 30 di CJ McCollum e la doppia doppia da 16 punti e 23 rimbalzi di Hassan Whiteside.

Carmelo ha chiuso con 17 punti e ha definito la gara: “una di quelle partite estremamente fisiche, che dovevamo vincere a tutti i costi.” ha poi continuato “Ce l’abbiamo fatta. Dobbiamo trovare una sintonia, un ritmo, che ci permettano di mettere insieme un po’ di vittorie.” 

Il tutto mentre si sta adattando al ruolo di terza scelta offensiva: “Lascio giocare Lillard e McCollum e cerco di trarre vantaggio da ciò che resta e dalle opportunità che si creano. E’ tutto qui ciò che sto facendo.”

Insomma, sembra che Portland stia continuando a cercare una strada da seguire, mentre la stagione prosegue, e i playoffs sembrano tutt’altro che irraggiungibili.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi