fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Carmelo Anthony, ritiro più vicino: nessuna squadra si fa avanti per Melo

Carmelo Anthony, ritiro più vicino: nessuna squadra si fa avanti per Melo

di Michele Gibin

Carmelo Anthony ritiro più vicino? Come riportato da Ian Begley di SNYtv, nessuna squadra NBA si sarebbe fatta ancora avanti per sondare la disponibilità del 10 volte All-Star Anthony, inattivo dallo scorso novembre dopo sole 10 partite giocate con la maglia degli Houston Rockets.

Dopo la fine della lunga e travagliata esperienza di Melo ai New York Knicks, l’ex star dei Nuggets aveva raggiunto agli Oklahoma City Thunder via trade Russell Westbrook e Paul George. Nel midwest una stagione difficile per Carmelo Anthony, in difficoltà nel calarsi nel ruolo di terza opzione offensiva della squadra e penalizzato dalla difficile convivenza tecnica con la coppia di star di OKC.

Una nuova trade nell’estate 2018 aveva spedito Anthony agli Atlanta Hawks in cambio di Dennis Schroeder. Dopo il successivo buyout, Melo si era accordato per un contratto annuale al minimo salariale con gli Houston Rockets del vecchio capo allenatore Mike D’Antoni.

Secondo Begley, i New York Knicks non avrebbero alcun interesse nel riportare Anthony in squadra, una mossa con poco senso dal punto di vista tecnico ma che sarebbe ben accolta dal pubblico del Madison Square Garden, che ha sempre dimostrato di apprezzare qualità ed impegno del prodotto di Syracuse.

Una delle poche opportunità rimaste per vedere Carmelo Anthony ancora in campo potrebbe risiedere nella “benevolenza” dell’amico di sempre LeBron James. I Los Angeles Lakers potrebbero decidere prima dell’inizio della stagione di proporre un contratto a Melo, ovviamente senza alcuna garanzia di minuti e spazio, almeno all’inizio.

Carmelo Anthony e il ritiro: “Vicino, direi un bugia sostenendo il contrario”

Sono certo che il momento del ritiro si stia avvicinando” Così il 35enne Anthony a Taryn Finley dell’Huffington Post lo scorso febbraio “Direi una bugia se sostenessi il contrario. Non vorrei che il tutto si protraesse troppo a lungo, ma è anche vero che quando ami così tanto qualcosa, è davvero difficile lasciarla andare. Ma quando il momento arriva, arriva, basta convincersi che sia la scelta giusta“.

L’ultima apparizione su di un parquet NBA di Carmelo Anthony risale allo scorso 8 novembre. Pochi giorno dopo quell’ultima partita, degli Houston Rockets in crisi ed il giocatore decisero di comune accordo di porre fine all’esperimento mentre la squadra si sarebbe impegnata a trovare la miglior sistemazione possibile per l’ex star dei New York Knicks.

Lo scorso 22 gennaio l’inattivo Anthony fu spedito ai Chicago Bulls e successivamente tagliato.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi