fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsBoston Celtics Celtics, si riempie l’infermeria: con i Cavs out Hayward, Brown e Walker

Celtics, si riempie l’infermeria: con i Cavs out Hayward, Brown e Walker

di Lorenzo Brancati

La disastrosa sconfitta di martedì, contro i Brooklyn Nets, ha lasciato il segno sui Boston Celtics dal punto di vista fisico, ma non da quello mentale: nonostante le assenze di Gordon Hayward, Jaylen Brown e Kemba Walker sono infatti riusciti a trionfare nella notte sui Cleveland Cavaliers, per 112-106.

Proprio per le scorie che il tipo di sconfitta avrebbe potuto lasciare, e per le assenze subite, Coach Brad Stevens si è detto orgoglioso dei suoi: “Una delle vittorie più gratificanti della mia vita. Insomma, dopo ieri notte… Credo abbiamo mostrato la nostra ottima attitudine.”

https://twitter.com/celtics/status/1235394933458120705

In assenza di 3 dei 4 esterni titolari, Jayson Tatum si è preso la squadra sulle spalle, segnando ben 32 punti. Prova di carattere per Marcus Smart, che lanciato in quintetto chiude con 18 punti, seppur con un negativo 0 su 5 da tre. Ottima invece la risposta in uscita dalla panchina di Semi Ojeleye, che in 30 minuti segna 22 punti, mettendo a segno ben 5 tiri da oltre l’arco sugli 8 tentati.

I Celtics hanno reso vana la prova superba di Collin Sexton, da 41 punti e 6 assist. C’è da dire come anche i Cavaliers fossero ridotti ai minimi termini: rotazione da 8 uomini e solo 7 punti segnati in uscita dalla panchina.

Hayward, Brown e Walker: l’infermeria Celtics

Come detto, sia Hayward che Brown erano usciti piuttosto doloranti dalla partita contro i Nets. Il primo si era fatto male al ginocchio destro nel primo tempo, in uno scontro di gioco con il compagno Daniel Theis, per non rientrare in campo nel secondo. Brown, dal canto suo, si era fatto male al bicipite femorale destro negli ultimi minuti di gioco.

Kemba Walker, invece, era rientrato nella gara di martedì dopo averne saltate ben 5. Si è deciso così di evitargli di scendere in campo per un secondo incontro back-to-back. Così, per lui come per Hayward, come riportato dall’account Twitter ufficiale dei Celtics, si tratta di una questione di pochi giorni.

Più complicata la situazione di Brown, invece, che a quanto pare dovrà essere rivalutato in circa una settimana.

Insomma, ora Boston dovrà cercare di recuperare tutti i suoi effettivi, per affrontare la fase più delicata della stagione, in una Eastern Conference che si preannuncia molto combattuta.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi