Draft Cleveland Cavaliers, Kevin Porter Jr il più quotato | Nba Passion
139110
post-template-default,single,single-post,postid-139110,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Draft Cleveland Cavaliers, Kevin Porter Jr il più quotato

cleveland cavaliers draft

Draft Cleveland Cavaliers, Kevin Porter Jr il più quotato

I Cleveland Cavaliers, dopo la più che deludente draft lottery di questa settimana, avranno la quinta scelta al draft NBA 2019, e sono due i nomi più caldi per la squadra del neo head coach John Beilein: Kevin Porter Jr. di USC e Bol Bol di Oregon, come riportato da Chris Fedor di Cleveland.com.

Cleveland Cavaliers e le opzioni per il draft

Dopo aver trovato il nuovo allenatore, i Cavs potrebbero avere già le idee chiare su chi potrebbe essere scelto al prossimo draft, dopo la lottery che ha visto quasi sicuramente sfumare i vari Zion Williamson, Ja Morant e R.J. Barrett.

Oltre a Porter e Bol Bol, gli altri nomi papabili sono quelli di Darius Garland di Vanderbilt, DeAndre Hunter di Virginia, Jarrett Culver di Texas Tech e Cameron Reddish di Duke.

Bol Bol e Kevin Porter Jr. sembrano sembrano i nomi più gettonati, con Cleveland che parrebbe disposta ad assumersi il rischio di scegliere tra 2 giocatori (Bol Bol e Porter) che sono sicuramente tra i primi 10 migliori talenti, ma che potrebbero rivelarsi dei flop. I Cavs infatti, hanno già parlato con Kevin Porter Jr lo scorso mercoledì, e sperano di portarlo a Cleveland per un allenamento pre-draft nelle prossime settimane.

La stagione di Kevin Porter Jr e Bol Bol

Kevin Porter Jr, 19 anni, è stato sospeso nella passata stagione a causa di un “problema di condotta personale” a USC, ed ha anche avuto a che fare con degli infortuni nell’anno da freshman, che non gli hanno permesso di dimostrare il suo potenziale.

Il nativo di seattle, ha viaggiato ad una media di 9.5 punti a partita, tirando con il 47.1% da 2 punti e con il 41.2% da 3 punti in 21 gare disputate. Ha anche mostrato lampi del suo vero potenziale, come nella partita valida per i quarti di finale del torneo della Pac-12, dove ha messo a referto 17 punti contro Washington nella sua ultima partita di college.

Bol Bol, invece, non ha ancora rilasciato alcuna intervista e non ha potuto allenarsi visto l’infortunio al piede dello scorso dicembre, che lo ha tenuto fuori per il resto della stagione. Il figlio del grande Manute Bol Ha partecipato però alle misurazioni dei giocatori del Draft Combine di Chicago. In sole 9 partite disputate ad Oregon, Bol ha fatto segnare 21.0 punti, 9.6 rimbalzi e 2.7 stoppate di media, con il 56.1% da 2 punti e con il 52% da 3 punti.

Lorenzo Bucci
lorenzo.bucci00@gmail.com
No Comments

Post A Comment