fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA News Thunder, Dennis Schroder lascerà la squadra per la nascita del secondo figlio ad agosto

Thunder, Dennis Schroder lascerà la squadra per la nascita del secondo figlio ad agosto

di Filippo Beltrami

La point guard degli Oklahoma City Thunder Dennis Schroder lascerà la bolla tra un mese. Il motivo? La nascita del secondo figlio. Così come Gordon Hayward dei Celtics e Mike Conley dei Jazz, anche il giocatore tedesco lascerà la propria squadra per stare vicino alla moglie. “Non lascerò mia moglie da sola mentre sta per avere il nostro secondo figlio,” ha detto Schroder.

Dennis Jr ha solo 17 mesi, quindi andrò sicuramente da lei e la supporterò e cercherò di fare più che posso per essere là. Lo devo fare per la mia famiglia. Per me è difficile. Amo i miei compagni di squadra, amo il basket, ma la famiglia viene prima di tutto. Cercherò di far saltare fuori qualcosa insieme alla franchigia. Ho sacrificato molto per la squadra, ma come ho già detto, dobbiamo ancora essere sulla stessa frequenza d’onda cosicché io posso stare con la mia famiglia quando mio figlio nascerà. Vedremo di metterci d’accordo.

Coach Billy Donovan perde una pedina fondamentale per il suo gioco

Il bambino dovrebbe nascere tra 3o 4 settimane, il che vuol dire a metà agosto circa. Detto questo, il tedesco dovrebbe non esserci per il primo turno di playoffs che iniziano il 17 agosto, e quindi sarebbe un duro colpo per i Thunder, che si ritroverebbero senza il loro sesto uomo nel bel mezzo di una difficile serie playoffs (attualmente i Thunder sfiderebbero i Jazz per quello che sarebbe quarta contro quinta della Western Conference).

Però il ragazzo di Braunschweig potrà tornare in squadra dopo la nascita del figlio. Dovrà sottoporsi ai test tutti i giorni in cui si troverà fuori dalla “bolla”, ma poiché si assenterà per un motivo valido, e in più avendo avvisato la lega, quando tornerà dovrà stare in quarantena solo per quattro giorni (nel caso risultasse negativo a tutti i test). Mentre i giocatori che dovessero lasciare la “bolla” senza avvisare le proprie franchigie, dovranno fare dieci giorni di quarantena (come è successo a Richaun Holmes).

La buona stagione 2019\20 di Dennis Schroder

Schroder è uno dei candidati per il premio di sesto uomo dell’anno, viaggiando a 19 punti, 3.7 rimbalzi e 4.1 assist di media a partita e tirando con il 38% da tre punti. I Thunder sono al massimo della loro pericolosità con un trio di guardie formato da Schroder, Chris Paul e Shai Gilgeous-Alexander, ma questo non potrebbe succedere senza Schroder. Oklahoma City avrà bisogno di Schroder e del suo gioco intelligente, se vorranno diventare una squadra che vuole passare il primo round dei playoff e diventare una minaccia per quelle franchigie che vogliono vincere il titolo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi