Detroit batte ancora Toronto. Coach Casey: "Restano un'ottima squadra"
134093
post-template-default,single,single-post,postid-134093,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Detroit chiude sul 3-0 la serie stagionale con Toronto, Coach Casey: “Restano un’ottima squadra”

Dwane Casey su Griffin

Detroit chiude sul 3-0 la serie stagionale con Toronto, Coach Casey: “Restano un’ottima squadra”

Abbiamo fatto tre ottime partite Così Coach Dwane Casey ha commentato la serie stagionale che la sua nuova squadra, i Detroit Pistons, ha chiuso sul 3-0 contro la sua ex squadra: i Toronto Raptors. L’ultima gara della serie, andata in scena questa notte sul parquet di Detroit, è infatti terminata 107-110.

I Pistons sono stati in controllo fino alla metà del terzo quarto, quando i Raptors sono passati in vantaggio e hanno reso la partita di nuovo combattuta.

Andre Drummond è stato decisivo nel finale di partita, prima segnando i due tiri liberi del vantaggio sul 100-102, poi recuperando un pallone dalle mani di Kawhi Leonard per liberare il lay-up di Wayne Ellington, che è valso il 100-104.

Lo stesso Coach Casey ha evidenziato come queste giocate siano figlie dei grandi miglioramenti stagionali di Drummond nelle sue aree di debolezza, i tiri liberi e la gestione del pallone:

“A inizio stagione Andre avrebbe probabilmente fatto finire la palla servita ad Ellington direttamente tra i tifosi. Ha imparato a essere paziente con la palla e ha migliorato i suoi tiri dalla lunetta”

Il centro di Detroit ha chiuso con 15 punti e 17 rimbalzi, aiutato nella vittoria da Blake Griffin con 25 punti e da Reggie Jackson con 20. Non bastano ai Raptors i 33 di Leonard.

Coach Dwane Casey: soddisfatto ma limita entusiasmi eccessivi

Il protagonista delle dichiarazioni post-partita è stato, come prevedibile, l’ex di giornata: Coach Casey. Con il solito stile sobrio e pacato che lo contraddistingue ha lodato i suoi, ma li ha messi in guardia dal pensare di essere superiori ai rivali canadesi.

Questa vittoria e questa serie non riguardano me, ma i ragazzi. Questo gruppo ha giocato tre partite combattute contro una grande squadra, e ha realizzato le giocate per vincerle. (…) Abbiamo battuto la seconda squadra dell’Est tre volte, ma non significa nulla se non continuiamo a giocare così il resto delle partite che mancano. (…) Loro hanno molte armi, restano una squadra la cui forza non può essere ignorata

Anche Drummond ha suffragato le affermazioni del suo allenatore: Loro sono una squadra davvero, davvero forte. E li abbiamo battuti tre volte di fila. Ma non abbiamo tempo per festeggiare, siamo in lotta Playoff, ogni partita conta. Dobbiamo mettercela tutta e finire la stagione nel migliore dei modi“.

Lorenzo Brancati
lolbra99@gmail.com

Malato di sport a 360 gradi. Seguo e faccio finta di capire di diversi sport, dal basket al calcio, fino ai motori, passando per il football americano e il baseball. Mi piace leggere e provare a scrivere farneticazioni a riguardo. Aspettando Godot, mi diverto a giocare con le parole e la palla a spicchi.

No Comments

Post A Comment