fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers, Frank Vogel presenta la squadra su Twitter: “Mi piace studiare piani per il roster”

Lakers, Frank Vogel presenta la squadra su Twitter: “Mi piace studiare piani per il roster”

di Lorenzo Brancati

Frank Vogel, ex Head Coach di Indiana Pacers ed Orlando Magic, è salito in carica sulla panchina dei Los Angeles Lakers lo scorso 12 maggio. Nella giornata del 20 maggio, invece, il nuovo Coach si era presentato a media e tifosi in una conferenza stampa congiunta con Rob Pelinka. Da allora, l’account Twitter della franchigia, che vanta 7,6 milioni di followers, ha caricato diverse video-interviste dell’uomo copertina delle ultime settimane. Ultimo quello pubblicato questa notte, in cui Vogel discute del roster dei Lakers e delle sue potenzialità, in particolare di Lebron James e dei giovani che lo circondano.

Il nuovo allenatore esordisce così nel video, seduto nello spogliatoio dei suoi: “Mi piace davvero tanto studiare il roster e formulare un piano per la stagione”. L’ex vice allenatore dei Philadelphia 76ers procede poi ad analizzare singolarmente alcuni membri del roster. Per primo parla di Kyle Kuzma:

“Kuzma sta assolutamente sorprendendo tutti nei suoi primi due anni nella lega. Era stato selezionato a fine primo round, e c’erano dei dubbi su di lui. Ma ora molte franchigie si stanno dispiacendo per non averlo scelto. E’ un altro membro della squadra che può portare palla, passare, tirare e difendere. Quello che fa in attacco, è veramente speciale per un giocatore al secondo anno. Per lui il cielo è il limite.”

Vogel ha poi speso belle parole per Lonzo Ball:

“E’ uno dei giocatori più unici e particolari che abbia mai studiato. La sua abilità, la forza del suo gioco, sta nella volontà di passare sempre la palla ai compagni, come una patata bollente. E’ semplicemente in linea con come vorrei l’intera squadra giocasse.”

Dopo aver lodato il potenziale fisico e tecnico di Brandon Ingram, ha poi espresso la sua opinione su Josh Hart:

“E’ un giocatore tosto. Come allenatore vuoi sempre giocatori che sappiano portare palla, passarla e tirare, e lui sa fare tutto questo. No ha veri difetti, e sarà molto importante per noi.”

Vogel ha infine parlato di Lebron James, e di come sia diverso allenarlo oggi, piuttosto che qualche anno fa:

“I giocatori come Lebron James crescono durante tutta la sua carriera, questa è la differenza tra il Lebron di oggi e quello del passato. I giocatori come lui sviluppano una saggezza sul campo da basket, dove, per loro, tutto scorre in maniera meno frenetica che per gli altri. E’ evidente. A questo punto della carriera vede le cose accadere prima di chiunque altro. E’ anche migliorato molto al tiro. Dal quel punto di vista è cresciuto moltissimo dai tempi di Miami, e sarà assolutamente in grado di riprendersi dopo l’annata negativa.”

 

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi