Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsGolden State Warriors I Golden State Warriors avranno una franchigia WNBA dal 2025

I Golden State Warriors avranno una franchigia WNBA dal 2025

di Michele Gibin
wnba golden state warriors

In attesa di scoprire se saranno una o due le nuove squadre, la WNBA si allarga con l’espansione a San Francisco, e con un nuovo team affiliato ai Golden State Warriors della NBA che debutterà dal 2025.

La WNBA aveva annunciato ormai un anno fa i propositi di espandersi oltre le attuali 12 squadre, e almeno una decina di città erano state selezionate per un’ultima fase. Il progetto premiato è quello degli Warriors, che hanno voluto ospitare una franchigia che giocherà al Chase Center dal 2025.

Il team è ancora senza un nome, arriverà presto. L’obiettivo di Joe Lacob, CEO degli Warriors è però già chiaro: “Arriviamo per prima cosa per vincere. E per seconda cosa per vedere questa lega e il basket femminile crescere, noi speriamo di avere una parte importante in tutto questo“.

La nuova franchigia partirà dunque dalle basi più che solide, per usare un eufemismo, del team NBA numero uno a oggi per valore e introiti, grazie ai successi dell’ultimo decennio e al Chase Center, l’arena di proprietà costata oltre un miliardo di dollari e aperta nel 2020. Sul nome, Lacob ha ipotizzato che la squadra potrebbe chiamarsi proprio “Golden State Warriors” per sfruttare nome e brand, e per rimarcare come per la squadra di Stephen Curry e compagni, il legame con la Bay Area e la citta di Oakland lasciata nel 2019 con lo spostamento a San Francisco.

Il nuovo team di Golden State sarà la nona franchigia WNBA affiliata a una squadra NBA.

Joe Lacob ha un passato negli anni ’90 come investitore nel basket professionistico femminile, quando dal 1996 al 1998 divenne proprietario di minoranza delle San Jose Lasers, squadra della American Basketball League che nacque nel 1996 e poi perse la concorrenza con la WNBA, arrivata nel 1997 col supporto della NBA. La ABL giocò tre stagioni, di cui una mai completata nel 1998 con la chiusura anticipata.

Anche la partenza della WNBA non fu semplice. In un eccesso di ottimismo, in soli tre anni la lega si era espansa fino a 20 squadre, e negli anni successivi un terzo di queste avrebbero chiuso i battenti. L’ultima squadra aggiunta alla WNBA sono state le Atlanta Dream nel 2008.

Dal 2025 dovrebbe arrivare una seconda franchigia d’espansione, a Portland o a Toronto a seconda delle anticipazioni.

You may also like

Lascia un commento