Joe Ingles sul vestire la maglia dell'Australia: "Sensazione ineguagliabile"
145377
post-template-default,single,single-post,postid-145377,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,cookies-not-set,qode-news-2.0.1,ajax_updown,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Joe Ingles sul vestire la maglia dell’Australia: “Sensazione ineguagliabile”

joe ingles australia

Joe Ingles sul vestire la maglia dell’Australia: “Sensazione ineguagliabile”

Joe Ingles, ala degli Utah Jazz, spiega in un’intervista per FIBA.com come il giocare per la nazionale australiana sia per lui “qualcosa di magico”: “La sensazione di indossare quei colori, quel nome…è qualcosa che non puoi provare da nessun’altra parte. Amo giocare nella NBA, e mi è piaciuto giocare in Europa, ma vestire la maglia della propria nazionale è qualcosa di ineguagliabile“.

L’australiano spera in Cina di rifarsi dopo il brutto quarto posto alle Olimpiadi di Rio 2016, arrivato dopo le rovinose sconfitte contro la Serbia in semifinale e contro la Spagna per la medaglia di bronzo: “Perdere la partita per il terzo posto ha fatto male. Ma era da anni che non arrivavamo così vicini a poter ottenere una medaglia“, così il giocatore 31enne esprime il proprio ottimismo nonostante il recente fallimento.

Joe Ingles e la sua Australia potranno entrare nella storia?

Ingles spiega poi come ci sia la possibilità per i Boomers di entrare nella storia, dato che il Team Australia non è mai riuscito a vincere una medaglia: “Sarà divertente. Avremo molto tifo laggiù (in Cina, ndr) e possiamo sperare di essere la prima squadra a portare una medaglia in Australia“.

Il roster australiano sarà composto da numerosi giocatori provenienti dalla NBA, Andrej Lemanis, coach dei Boomers, disporrà infatti di una formazione di tutto rispetto. Nel ruolo di guardia saranno presenti Matthew Dellavedova e Patty Mills, che giocano rispettivamente nei Cleveland Cavs e nei San Antonio Spurs e che dovranno gestire la palla liberando i tiratori come Joe Ingles.

Nel reparto dei lunghi si alterneranno Aron Baynes, nuovo giocatore dei Phoenix Suns che negli scorsi hanno ha fatto tanto bene sotto la guida di Brad Stevens ai Celtics, e Andrew Bogut, il veterano ha vinto un anello con i Golden State Warriors nel 2015 e grazie alla sua esperienza potrà dare sicuramente una mano ai più giovani.

L’Australia è stata sorteggiata nel “Gruppo della morte“, il girone H con Canada, Senegal e Lituania. Fin da subito i Boomers dovranno dimostrare le proprie qualità per cercare di passare alla fase successiva.

Team canada, allenato da Nick Nurse, dovrà fare a meno di molti giocatori importanti che hanno deciso di rinunciare alla chiamata come Jamal Murray, RJ Barrett, Andrew Wiggins e Shai Gilgeous-Alexander. La presenza in Cina di Kelly Olynyk di Miami Heat è oggi in dubbio dopo un infortunio al finocchio destro.

Vedremo se Ingles e i suoi compagni di squadra riusciranno a confermare le buone aspettative riuscendo a ottenere una medaglia.

Federico Ferri
Freelight31@gmail.com
No Comments

Post A Comment