fbpx
Home NBANBA News Klay Thompson si prepara alle Finals riguardando “quella” Gara

Klay Thompson si prepara alle Finals riguardando “quella” Gara

di Luca Castellano

Tra poco meno di quattro giorni, all’Oracle Arena di Oakland, andrà in scena l’evento più atteso da tutti gli appassionati della NBA: le NBA Finals, che vedranno fronteggiarsiper il terzo anno consecutivo, i Cleveland Cavaliers di LeBron James, campioni in carica, e i Golden State Warriors di Klay Thompson.

Se i campioni in carica, guidati ancora da coach Tyronn Lue, hanno rinforzato il loro roster con gli arrivi di Kyle Korver e Deron Williams, che hanno potuto agevolare un cammino incredibile fino alle Eastern Conference Finals, vinte contro i Boston Celtics per 4-1 nella serie, i Golden State Warriors, con l’arrivo di Durant, hanno confermato lo strapotere fisico e tecnico nella Western Conference, dopo aver annientato ogni avversario in questi Playoffs NBA con un record impressionante di 12 vittorie e 0 sconfitte.

Dal punto di vista di Golden State, però, si può considerare che in questi Playoffs il talento di Durant  ha oscurato il potenziale offensivo di Klay Thompson, decisamente sottotono in questa post season dei Warriors.

Il #11, soprattutto durante le Western Conference Finals, non ha dimostrato di essere quel giocatore decisivo che era stato in game-6 delle finali di Conference dello scorso anno contro gli Oklahoma City Thunder. In quella partita, Klay Thompson si prese la scena e mise a segno il suo career-high di 41 punti con 11 triple, costringendo così Russell Westbrook e soci alla decisiva game-7 poi persa all’Oracle Arena.

A distanza di un anno da quella partita, Klay Thompson, in un’intervista rilasciata all’insider americano Tim Kawakami, parla proprio del match contro i Thunder dello scorso anno, che potrà essere fondamentale in vista di queste NBA Finals.

“È stato bellissimo rivedere quella partita, e soprattutto ricordare quanto è stato importante l’apporto che ho dato in quel match. Ho rivisto ogni singola mia giocata per vedere cosa sono capace di fare, soprattutto per essere decisivo anche in questa Finale NBA.”

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi