fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers, rimonta sfiorata in gara 3: “Male per tre quarti, dobbiamo migliorare a rimbalzo”

Lakers, rimonta sfiorata in gara 3: “Male per tre quarti, dobbiamo migliorare a rimbalzo”

di Francesco Schinea

Niente da fare per i Los Angeles Lakers, che in gara 3 non riescono a portare a termine una clamorosa rimonta nell’ultimo periodo di gioco. Gli uomini di coach Frank Vogel si sono resi protagonisti di una prestazione tutt’altro che convincente nei primi tre quarti, chiusi con un passivo di 18 punti a favore dei Denver Nuggets.

I giallo-viola hanno tuttavia cambiato marcia e messo in atto una grande prova nei primi 7 minuti del quarto periodo, quando sono stati ad un passo dal riportare il punteggio in parità. Una grande difesa e la tripla doppia del solito LeBron James (30 punti, 11 assist e 10 rimbalzi) non sono però bastate per portare la serie sul 3-0, viste le giocate decisive di Jamal Murray in versione superstar.

“Hanno giocato meglio di noi e con più aggressività per 36 minuti”, ha dichiarato LeBron nel post-partita. “Abbiamo avuto 16 palle perse che hanno determinato 25 punti e hanno tirato 29 tiri liberi. Questi non sono ingredienti vincenti per noi se continuiamo a giocare così. Ne abbiamo parlato anche dopo gara 2. Dovremo essere più bravi di così in gara 4”.

Il grande protagonista della vittoria di gara 2, Anthony Davis, non è riuscito ad incidere sul match, nonostante i 27 punti messi a referto, soprattutto a causa della mancanza di aggressività a rimbalzo. L’ex giocatore dei New Orleans Pelicans ne ha raccolti solo 2, facendo comunque meglio di JaVale McGee e Dwight Howard, fermi a quota 1. “Personalmente ritengo di dover fare un lavoro migliore. È inaccettabile chiudere con due soli rimbalzi, quindi devo fare meglio sotto questo aspetto. Non c’è molto altro da dire”.

I Lakers avranno adesso due giorni di tempo per rimediare agli errori di gara 3 e prepararsi al prossimo incontro, che potrebbe riaprire completamente la serie in caso di ulteriore sconfitta. I losangelini affronteranno Denver nella notte fra giovedì e venerdì, mentre stanotte sarà nuovamente il momento delle finali della Eastern Conference tra Boston Celtics e Miami Heat.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi