fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers: solo paura per Anthony Davis dopo la caduta, viaggerà con la squadra

Lakers: solo paura per Anthony Davis dopo la caduta, viaggerà con la squadra

di Michele Gibin

La facile vittoria dei Los Angeles Lakers contro i New York Knicks porta però in dote l’infortunio di Anthony Davis, che deve lasciare la partita anzitempo dopo una pesante caduta sul parquet dello Staples Center.

Davis si sbilancia nel terzo quarto nel tentativo di stoppare un tiro dell’ex di turno Julius Randle, cadendo e battendo la schiena a terra. Il giocatore rimane a terra per qualche minuto, prima di rialzarsi assistito dai suoi compagni di squadra. Una prima radiografia effettuata già negli spogliatoi non ha evidenziato fratture per Davis, come confermato dal suo agente Rich Paul dopo la partita, la star dei Lakers verrà sottoposta nelle prossime ore a risonanza magnetica, e sarà probabilmente costretto a saltare le prossime partite.

Anthony Davis ha chiuso la sua partita con 5 punti, 6 rimbalzi e 5 assist in 29 minuti di gioco, tutto facile in campo per i Lakers che si sbarazzano per 117-87 dei Knicks, guidati dai 31 punti di LeBron James, con 5 rimbalzi e 5 assist: “Nottata dura per noi, per fortuna Davis sembra stia bene“. Coach Frank Vogel: “Davis è il nostro pilastro, per oggi e per il futuro ed è uno dei migliori al mondo“.

Infortunio Davis: risonanza OK, viaggia con la squadra

E serata che avrebbe anche potuto essere peggiore per i Lakers, con l’infortunio di Anthony Davis e con Kentaviuos Caldwell-Pope che rischia grosso su un fallo duro di Bobby Portis nel secondo quarto: con Caldwell-Pope lanciato in contropiede, Portis tenta di cacciare il pallone dalle mani dell’attaccante ma colpisce la guardia dei Lakers sul capo. Caldwell-Pope finisce a terra, per fortuna senza conseguenze, ma gli arbitri decidono per l’espulsione di Bobby Portis, decretando il “flagrant 2” a sua carico.

Non è stato intenzionale, ho solo cercato il pallone” Si è giustificato Portis dopo la gara “Non volevo fare del male a nessuno, ho mancato il pallone e l’ho colpito, ecco tutto, mi scuso con Caldwell-Pope e sono contento che sia tornato in campo senza conseguenze“.

Come riportato da Shams Charania di The Athletic, la risonanza magnetica non ha evidenziato problemi per Anthony Davis, che prenderà parte alla doppia trasferta tra Dallas ed Oklahoma City Thunder dei Lakers.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi