fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Lakers Lakers-Nuggets, LeBron presenta la sfida: “Sappiamo di cosa sono capaci”

Lakers-Nuggets, LeBron presenta la sfida: “Sappiamo di cosa sono capaci”

di Francesco Schinea

Mancano ormai poche ore all’attesissima finale della Western Conference tra i Denver Nuggets ed i Los Angeles Lakers di LeBron James. Alla vigilia del primo match della serie, la superstar giallo-viola ha speso parole di apprezzamento per la squadra allenata da Mike Malone.

“Squadra molto fiduciosa, motivata e ben allenata”, ha dichiarato il n°23 al Los Angeles Times. “Rimontare uno svantaggio di 3-1 richiede tanta energia, fatica e disperazione. Loro lo hanno fatto per due volte, quindi il livello di rispetto che abbiamo per questa franchigia è fuori dal mondo. Affrontiamo questa serie sapendo di cosa sono capaci”.

Jokic e compagni si sono trovati a lungo ad un passo dall’eliminazione, riuscendo però a ribaltare la situazione di svantaggio sia contro Utah che, soprattutto, contro i Clippers. I Nuggets non vogliono dunque smettere di sognare, ed è per questo che LeBron ed i Lakers non potranno sottovalutare un’avversario solo sulla carta inferiore.

I giallo-viola stravolgeranno nuovamente le rotazioni rispetto a quanto visto contro i Rockets, nel quale era stato necessario effettuare aggiustamenti relativamente al quintetto piccolo messo in campo da Mike D’Antoni. È con ogni probabilità destinato a tornare in panchina Markieff Morris, uno dei grandi protagonisti di questi playoffs, per lasciare minuti a JaVale McGee e Dwight Howard.

“Siamo stati bravi ad adattarci ed essere pronti per ogni avversario, sono sicuro che lo faremo anche questa volta. Siamo in grado di adattarci a qualunque stile di gioco, saremo pronti”, ha detto Anthony Davis.

A tal proposito è intervenuto anche coach Frank Vogel: “Questa serie sarà ovviamente molto diversa. Senza scendere nei dettagli, saremo i Los Angeles Lakers che avete visto per tutta la stagione, contro i Rockets ci siamo adeguati alla loro small ball, ma è probabile che torneremo alle origini. Jokic? E’ un giocatore unico, il più singolare centro mai visto nella NBA forse. Può farti male in tutti i modi, al tiro da tre punti, sui pick and roll da bloccante, dal post e ovviamente con i suoi passaggi“.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi