fbpx
Home NBA, National Basketball AssociationNBA TeamsLos Angeles Clippers Damian Lillard torna sullo scontro a colpi di tweet con George: “Ci stavamo solo divertendo…”

Damian Lillard torna sullo scontro a colpi di tweet con George: “Ci stavamo solo divertendo…”

di Gabriele Bozzetti

Cosa può succedere se si mette a disposizione un’arma potente, come un social network, twitter per l’esattezza, a 3 teste calde ferite nell’orgoglio?  Si potrà assistere al cinema cui attori sono Damian Lillard, Paul George e nel ruolo di non protagonista la point guard dei Clippers Patrick Beverley.

Continua infatti la più famosa guerra di tweet degli ultimi mesi della NBA, e a parlarne è proprio il protagonista Damian Lillard, leader dei Portland Trail Blazers, ospite di Stephen A. Smith, giornalista di ESPN, su Sports Center.

Il giocatore originario di Oakland ha infatti commentato i tweet scambiati tra lui e gli altri giocatori cercando di sdrammatizzare.

Onestamente pensavo che i Clippers l’avrebbero portata a termine. Sono una grande squadra. Una volta che ho visto che erano a terra, ho pensato, ‘Amico, questa partita sta diventando interessante.’ Quindi mi sono sintonizzato a questo punto. Ho ricevuto un tweet da C.J. (McCollum, ndr), e lui mi ha detto, “amico, hai una stanza a Cabo?”. Sto solo facendo una battuta, poi ho pensato ‘amico, se questo accadesse davvero, sarebbe pazzesco se perdessero davvero questa partita’ e dopo ho tweetato. Stavo solo scherzando“.

Ma oramai nel 2020 un tweet, anche se divertente, non rimane solo un tweet. Dalle parole di Lillard si intravede una tregua, almeno per ora, in questa battaglia senza vinti e vincitori.

La causa della lite (via social) tra Lillard e George

08/08/2020, Orlando, Florida. A 18,6 secondi allo scadere, i Blazers sono sotto di 2 punti, Lillard va in lunetta, tutti si aspettano due punti facili, d’altronde stiamo parlando di uno dei giocatori più “clutch” della lega.

Dame ne sbaglia 2 su 2, Portland perde una delle sfide più importanti nella corsa playoffs. Nel finale di partita iniziano le provocazioni tra i tre. Beverly e George iniziano a salutare gli avversari, chiaro riferimento al saluto di Lillard quando nei playoffs 2019 mandò a casa George e i suoi Thunder con uno dei Buzzer beater più belli e spietati di sempre. Oltre a ciò iniziano a indicare l’ora sul polso alludendo al famoso gesto “Dame time” che ha reso celebre la star di Portland. So, it’s time to fight!

Da quella calda notte di agosto è iniziata una guerra a colpi di interviste e tweet, non sono mancati insulti e riferimenti allo scarso rendimento della coppia dei Clippers nei playoffs degli scorsi anni. Qualche giorno dopo la situazione è sfuggita di mano costringendo Dame DOLLA, nome d’arte del talento di Portland, e PG13 a scusarsi dopo che la sorella di Dame e la moglie di George sono intervenute nella questione insultandosi a vicenda.

La nuova scintilla nella lite Lillard-George

Arriviamo a pochi giorni fa, notte in cui i Los Angeles Clippers, causa soprattutto di uno scarso rendimento di Paul George in tutta la serie, perdono gara 7, permettendo a Denver Nuggets di volare in Finale di Conference raggiungendo i cugini Los Angeles Lakers. La sconfitta non è sfuggita a Dame e il suo compagno di squadra C.J McCollum, i quali hanno iniziato a farsi beffe di George e compagni su Twitter. Lillard che poi sdrammatizzerà spiegando come fosse solo una battuta.

Sembra quindi che possiamo rimanere sintonizzati per continuare ad assistere a questa guerra, dato che i titoli di coda non sembrano essere previsti o continuano a tardare.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza: speriamo sia ok per te, se non lo fosse puoi farne a meno. Accetta Leggi